Scienze e Tecnologia

La Luna rosa che rosa non è Curiosità

La Luna rosa che rosa non èStasera domenica 23 giugno nel cielo della notte splenderà la Luna Rosa, la Superluna. Grande attenzione per molti anche se in verità l’ultima “Superluna” si è registrata tra il 24 e il 25 maggio e non ha riscosso lo stesso clamore. Uno spettacolo da godere, tempo permettendo, ma non aspettiamoci di vedere una luna tinta di rosa. Questa denominazione di origine popolare è dovuta a un effetto ottico. Quando la Luna è bassa sull’orizzonte l’atmosfera assorbe le radiazioni nella lunghezza d’onda del blu e per questo la Luna può tendere al rosso. Ma appena si alza l’illusione svanisce.

Perchè dunque questo nome? La denominazione luna “rosa” non viene assolutamente dalla colorazione che la Luna assumera’, ma e’ solo il nome che viene storicamente attribuito alla luna piena di Giugno. L’origine di questo nome deriva dall’antico nome attribuito alla luna piena di Giugno che  in realta’ non è “Luna Rosa”,ma “Luna della Fragola”.

Come sappiamo le antiche civiltà attribuivano alle fasi lunari, e specialmente a quella piena, molto importante per la natura e per l’uomo, dei nomi particolari. Gli antichi indiani d’America ad esempio, da cui ci perviene proprio il termine Luna Rosa, così chiamavano i plenilunio dell’anno:

Gennaio: Luna piena del Lupo

Febbraio: luna piena “della neve” o “della tempesta” 

Marzo: luna piena “dei vermi” 

Aprile: luna piena “rosa” o “dei semi”

Maggio: luna piena “dei fiori” o “della lepre”, oppure luna “del latte”.

Giugno: luna piena “delle fragole”  o “luna piena rosa”, o ancora “luna piena calda”.

 Luglio: Luna del Cervo.

Agosto: Luna dello storione.

Settembre: Luna piena del raccolto.

Ottobre: Luna piena del cacciatore.

Novembre: Luna piena del castoro.

Dicembre: Luna piena fredda.

Circa ogni 2 anni e mezzo, ci possono essere 13 lune piene invece di 12. In questi casi, la tredicesima luna piena e’ detta “Luna Blu”, appunto Blue Moon.

Fonte: Santa Cruz Public Libraries

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close