Italia

Sardegna: Da mezzanotte è caos nei porti. Unidos occupa gli scali di Cagliari, Olbia, Golfo Aranci

cagliari il portoContro caro-traghetti e monopolio collegamenti
Da mezzanotte scatta il blocco dei porti sardi
“Contro il caro-traghetti e contro il monopolio dei collegamenti, dalla mezzanotte di oggi blocco dei porti sardi di Cagliari, Olbia, Golfo Aranci. Mentre alle 4 scatterà il blocco di Porto Torres, e domani mattina dalle 8 quello di Livorno. Inoltre sempre domani, dalle 8,30, presidio ad Olbia da parte degli aderenti al movimento “Trasporto unito” e “Unidos Sardegna”.”


Interverranno Piero Longo, segretario nazionale Trasporto Unito, il deputato Mauro Pili (Pdl) e il coordinatore regionale Trasporto Unito, Piero Muscas. Il primo giugno scorso gli stessi manifestanti avevano effettuato un blitz nel porto di Arbatax. Erano saliti a bordo della nave Bonaria occupando il traghetto da dove avevano fatto calare anche uno striscione grande quanto la nave, con due sole parole: “Basta monopoli”. Oltre 100 militanti di Unidos e Trasporto Unito avevano effettuato l’azione guidata dal deputato Pili nel giorno in cui erano scattate le nuove tariffe per il trasporto merci con aumenti superiori al 10%.


Lo stesso giorno della protesta il ministro delle Infrastrutture e trasporti Lupi aveva garantito, con una nota ufficiale, l’immediata convocazione di un vertice sulla vertenza. Pili, Unidos e Trasporto Unito, avevano già annunciato per il 10 giugno il blocco dei porti sardi e nazionali contro i rincari e contro il “sistema Tirrenia” nella gestione della continuità territoriale, e puntualmente oggi è giunta la decisione.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close