Italia

Strade Provinciali Oristano e territorio: de classificazione SP 44

Provincia di Oristano, completamento e messa in sicurezza della SP 96 Allai
foto archivio

Il voto unanime e favorevole del Consiglio provinciale, nell’ultima seduta di lunedì 10 giugno, dà l’avvio al processo di de-classificazione della S.P. n. 44 (traversa interna agli abitati di Mogoro e Masullas) dal Km 3+170 al km 8+150 (innesto con la S.P. n. 99 “Circonvallazione di Mogoro-Masullas”.

Accolta dunque, la proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici e viabilità Gianni Pia, sulla quale si era già espressa favorevolmente la Commissione provinciale ai Lavori Pubblici. A sostegno della proposta anche la relazione tecnica presentata dal dirigente del settore viabilità, Ing. Piero Dau, che riassume ed evidenzia le diverse situazioni dell’intera provincia e, nello specifico, del Capo Servizio Manutenzioni stradale Ing. Giorgio Piras.

“Con quest’atto – ha precisato l’assessore Pia – il Consiglio chiede alla Regione Autonoma della Sardegna l’emissione del Decreto di de-classificazione.”

Sarà, infatti, la Regione, secondo le procedure di cui all’art. 3, comma 3, del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 (Regolamento di Attuazione del Nuovo Codice della Strada), ad emettere il decreto di
de-classificazione dei seguenti tratti stradali riguardanti la strada provinciale n. 44:

  • dal km 3+170 al km 5+980 (traversa interna di Mogoro);

  • dal km 5+980 al km 6+440 (in territorio di Mogoro);

  • dal km 6+440 al km 6+900 (in territorio di Masullas);

  • dal km 6+900 al km 7+880 (traversa interna di Masullas);

  • dal km 7+880 al km 8+150 (innesto con la S.P. n. 99).

Si tratta di poco meno di 5 Km. di sviluppo stradale, in pratica il tratto compreso tra l’inizio dell’area PIP di Mogoro, l’intera Via Gramsci, il tratto tra Mogoro e Masullas, la Via Nazionale di Masullas, sino all’innesto con la SP. 99 dopo il camposanto di Masullas.

“Ciò è stato, di fatto, possibile – spiega l’assessore Pia – in quanto è già in servizio, dal gennaio 2012, la strada provinciale n. 99, la “circonvallazione di Mogoro-Masullas”, che smaltisce il traffico in transito, evitando l’attraversamento sopratutto dei mezzi pesanti, a vantaggio del decongestionamento dei centri abitati di Mogoro e Masullas, che risultano quindi percorsi prevalentemente dal solo traffico locale all’interno dei Comuni”.

Lo stesso Comune di Mogoro aveva formalmente chiesto la de-provincializzazione della traversa interna al centro abitato di Mogoro della S.P. n. 44, in pratica la Via Gramsci, principale arteria stradale del paese, sulla quale si affacciano gran parte delle attività commerciali.

“E’ altrettanto importante sottolineare – prosegue l’assessore Pia – che gli interventi lungo e attraverso la strada sono soggetti a pareri, nulla osta, autorizzazioni o concessioni da parte della Provincia per cui, il trasferimento attraverso una gestione diretta da parte del Comune, determina una concreta semplificazione e alleggerimento di tempo e di costi, con minor aggravio per i cittadini, per le imprese ed anche per gli uffici dei Comuni, che potranno rilasciare direttamente le autorizzazioni senza le preventive richieste di nulla osta alla Provincia”

Nei prossimi giorni, la delibera del Consiglio provinciale verrà pubblicata sull’albo pretorio on-line della Provincia e inviata ai competenti uffici della Regione per l’emissione del Decreto di declassificazione da parte del presidente della Giunta Regionale.

Nei prossimi mesi sono previste altre proposte di declassificazione, sulle quali la commissione ai Lavori Pubblici ha completato le proprie valutazioni ed osservazioni, con gli uffici che stanno completando l’istruttoria tecnica.  

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close