Italia

Traffico di automobili di lusso rubate 16 arresti in Versilia

foto archivio
foto archivio

Un gruppo di imprenditori edili residenti a Lucca acquistavano in leasing vetture di grossa cilindrata. Le macchine venivano consegnate a una ditta di import-export rumena con sede a Viareggio

Un sodalizio di 32 persone che acquistavano auto di ‘alta gamma’ in leasing in Italia per poi consegnarle a un clan di romeni che gestisce una ditta di esportazione di auto usate a Viareggio. 16 sono finiti in manette per riciclaggio internazionale di veicoli di lusso, e32 denunce.


 Le indagini della squadra mobile di Lucca, in collaborazione con la polstrada e con gli inquirenti di altri Stati, hanno così stroncato il traffico di automobili rubate che si diramava tra la provincia di Lucca, la Germani e la Romania.  Il gruppo composto da imprenditori edili provenienti dal casertano e dalla Puglia residenti in Versilia,  aveva il compito di acquistare le autovetture con contratti di leasing presso società finanziarie in Italia, per poi consegnarle ad un clan di rumeni che gestisce una ditta di esportazione auto usate a Viareggio. A quanto si apprende l’organizzazione rumena era vicina al clan Cirpaci. Le auto poi venivano denunciate come rubare e da Viareggio erano introdotte in Germani, dove venivano immatricolate e poi vendute in Romania. Agli italiani del sodalizio criminale andava una fetta dei lauti guadagni.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close