EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cineas: le proposte per rinascimento danni e responsabilità civile e penale per i medici

Assicurazione civile e penale per i medici, le proposte di CINEASLa Cineas le proposte finali del tavolo Assicurazione e Sanità sul tema dell’Assicurabilità delle strutture sanitarie, e del personale medico e infermieristico indirizzate al Ministero della Salute.

Al centro dell’attenzione l’importanza di affidarsi a tabelle definite per quantificare i risarcimenti danni, di poter contare su consulenti tecnici preparati sulla disciplina da giudicare, il disincentivo a ricorrere a procedimenti penali per ottenere risarcimenti più alti, e l’accento sulla formazione alla gestione e prevenzione del rischio clinico.

Milano, 1 luglio 2013 – “Oggi gli ortopedici di tutta Italia incrociano le braccia: questo è solo l’ennesimo capitolo di una storia che si ripete e che negli ultimi tempi ha portato ad azioni di protesta, anche eclatanti come lo sciopero delle sale parto del 12 febbraio, da parte di alcune sigle mediche – afferma Adolfo Bertani, presidente di Cineas, il Consorzio universitario non profit del Politecnico di Milano che si occupa di formazione e diffusione della cultura del rischio. “È il grido di dolore dei medici del settore pubblico e privato indistintamente che si trovano di fronte a un’imminente scadenza,” spiega Bertani.


Il prossimo 13 agosto, infatti, scatta l’obbligo per tutte le categorie mediche di sottoscrivere una polizza di RC professionale. Questa scadenza si scontra con la difficoltà da parte dei medici – e in particolare di quelli della cosiddetta ‘area a rischio’ (ginecologi, chirurghi, ortopedici) – di stipulare delle coperture assicurative adeguate visto che molte compagnie considerano il settore sanitario quanto meno complesso a causa dell’aumento esponenziale degli importi dei risarcimenti danni da presunti casi di malpractice medica.
“Parte della nostra mission come Consorzio è di fare sistema, facendo da ponte tra realtà apparentemente distanti come sanità e assicurazioni: a questo scopo abbiamo inaugurato il primo tavolo di lavoro che ha riunito professionisti della sanità pubblica e privata, compagnie assicuratrici e broker, accademici, associazioni a tutela dei consumatori, ed esperti, con l’obiettivo comune di individuare le priorità su cui si richiede l’intervento delle Istituzioni al fine di garantire il corretto svolgimento della professione a ogni medico, che sia più o meno ‘a rischio’, nell’interesse finale di ogni cittadino”.
Il tavolo di lavoro*, al termine delle sue discussioni, ha elencato le seguenti priorità:
– Interventi sul tema della prevenzione del rischio clinico:

· Introduzione in tutte le aziende sanitarie nazionali di una figura di hospital risk manager adeguatamente formato e certificato secondo standard predefiniti, come già avviene in alcune regioni;

· Introduzione di obblighi formativi specifici sul rischio sanitario a tutte le parti coinvolte (medici, infermieri e altri professionisti);

· Introduzione dell’insegnamento della gestione del rischio clinico nei piani di studio dei corsi di laurea in medicina e chirurgia e nelle scuole di specializzazione post lauream.

– Interventi sull’area della responsabilità civile del professionista della sanità, e in particolare

· Attuazione del fondo di copertura assicurativa per le professioni sanitarie*;

· Risarcimenti più facilmente definibili in base a puntuali tabelle di quantificazione del danno riportato**;

· Aggiornamento degli albi dei consulenti tecnici di ufficio, che garantiscano una qualificata rappresentanza di medici legali ed esperti;

· Istituzione dell’obbligo di ricorso preventivo alle camere di conciliazione sul modello tedesco.


– Interventi sull’area della responsabilità penale:

· Introduzione di misure per disincentivare il ricorso al sistema penale come leva per ottenere risarcimenti;

· Depenalizzazione della ‘colpa lieve’ nel caso in cui il professionista sanitario si sia attenuto a linee guida e buone pratiche, e definizione puntuale delle stesse***.

“Le proposte finali condivise dai partecipanti al tavolo di lavoro Cineas sono di vitale importanza per i professionisti della sanità – spiega Mauro Longoni, vice presidente di Cineas e di ACOI Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani. “Intervenire per disincentivare il ricorso massiccio al sistema penale per ottenere più velocemente un risarcimento, così come una più concreta quantificazione del danno risarcibile, e l’utilizzo di consulenti tecnici di ufficio specializzati e competenti sarebbe un modo concreto per rendere il settore più facilmente assicurabile, aiutando noi medici a svolgere la professione in un clima decisamente più sereno”

*Ovvero attuazione di quanto previsto dall’articolo 3 della Legge n.189/2012 (legge di conversione del DL 158/2012).
**Secondo quanto definito agli articoli 138 e 139 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209.
***Secondo l’articolo 3, comma 1, della Legge n.189/2012 (legge di conversione del DL 158/2012).

Il documento con le proposte finali è allegato o disponibile al link seguente:
http://www.cineas.it/index.php?pag=462

Di seguito l’elenco dei membri del Tavolo Cineas: Assicurazione e Sanità su “Assicurabilità delle strutture sanitarie e del personale medico e infermieristico”
Prof. Carlo ORTOLANI DIRETTORE CINEAS E COORDINATORE DEL TAVOLO CINEAS: ASSICURAZIONE E SANITÀ
Dott. Mauro LONGONI VICEPRESIDENTE CINEAS SETTORE SANITÀ
Dott. Roberto Giuseppe AGOSTI AZIENDA OSPEDALIERA DI DESIO E VIMERCATE
Dott. Giambattista CATALINI A.C.O.I. Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani
Dott. Marco CHIARELLO A.A.R.O.I. – EM.A.C. – Associazione Anestesisti – Rianimatori Ospedalieri Italiani – Emergenza Area Critica
Dott. Paolo DE PAOLIS A.C.O.I. Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani
Ing. Roberto GAGGERO ASSICURAZIONI GENERALI S.P.A.
Prof. Luciano GATTINONI UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MILANO PRESSO OSPEDALE MAGGIORE DI MILANO
Avv. Tobia GIORDANO CITTADINANZA ATTIVA
Ing. Piergiorgio GUACCI XL INSURANCE COMPANY LIMITED
Dott.sa Barbara LOVATI MUNICH RE
Dott. Roberto MANZATO ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici
Dott. Andrea MANZITTI GUY CARPENTER & COMPANY S.R.L.
Prof. Marco MASSEROLI POLITECNICO DI MILANO
Dott. Luigi MOLENDINI MEDICO LEGALE
Dott. Vincenzo MUROLO QBE INSURANCE EUROPE LIMITED
Prof. Domenico PULITANO’ UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MILANO – BICOCCA
Dott.sa Francesca RUBBOLI ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI/ASSOLOMBARDA

CINEAS – Per una cultura del rischio
Cineas è un Consorzio universitario non profit che ha l’obiettivo di:
diffondere cultura e formazione manageriale nella gestione globale dei rischi e dei sinistri
creare nuova competenze e professionalità altamente specializzate
essere la cerniera tra il mondo assicurativo, quello delle imprese, delle istituzioni e il mondo accademico
Il Consorzio è specializzato nelle tematiche legate alla “cultura del rischio” e realizza programmi formativi in: Risk Engineering, Financial Risk Management, Hospital Risk Management, Loss Adjustment ed Environmental Risk Assessment and Management. La Faculty Cineas è composta da circa 200 professionisti, esperti nelle singole discipline, provenienti sia dal mondo accademico che da quello aziendale e consulenziale. Dalla sua costituzione nel 1987, Cineas ha formato oltre 1300 professionisti che occupano importanti posizioni nelle principali aziende del mercato.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com