Editoriali

Ischia: Omaggio a Modugno. Mostra fotografica: Nel Blu dipinto di Blu

Il CSC-Cineteca Nazionale collabora con l’Ischia Global Film & Music Fest 2013
per la mostra fotografica “Nel blu dipinto di note – Omaggio a Domenico Modugno”

Ischia: Omaggio a Modugno. Mostra fotografica: Nel Blu dipinto di BluIl CSC-Cineteca Nazionale rinnova la tradizionale collaborazione con l’Ischia Global Film & Music Fest, curando, per la sua XI edizione, la mostra fotografica Nel blu dipinto di note – Omaggio a Domenico Modugno, che si terrà dal 14 al 21 luglio 2013 presso Palazzo Pezzillo di Forio d’Ischia. Il prezioso percorso fotografico – realizzato con immagini provenienti dall’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale – vuole rendere omaggio allo strettissimo legame che ci fu, nella carriera di Modugno, tra musica e cinema, in particolare alla sua frequentazione del Centro Sperimentale di Cinematografia come attore e ai suoi inizi cinematografici negli anni ’50. Se le partecipazioni cinematografiche di Modugno proseguono negli anni ’60 e ’70, con collaborazioni importanti come quelle con Riccardo Pazzaglia (L’onorata società, 1961), Vittorio De Sica (Il giudizio universale, 1961), Pier Paolo Pasolini (Uccellacci uccellini, 1966, e Che cosa sono le nuvole?, 1968), Luigi Comencini (Lo scopone scientifico, 1972), solo per citarne alcune, la mostra sceglie, infatti, di illustrare gli anni ’50 in quanto cuore del rapporto tra i due talenti di Modugno. Il decennio vide esplodere i successi musicali dell’artista e lo vide interprete di 24 titoli cinematografici, spesso direttamente legati alle sue canzoni.


La mostra illustra tre film in particolare, che ben rappresentano l’osmosi musica-cinema: Vacanze d’amore (1954), di Jean-Paul Le Chanois, su sceneggiatura di Vitaliano Brancati e Vittorio De Seta; Lazzarella (1957), di Carlo Ludovico Bragaglia, costruito sul successo dell’omonimo pezzo musicale; e Nel blu dipinto di blu(Volare) (1959), di Piero Tellini, sceneggiato da Cesare Zavattini ed Ettore Scola, e con Giovanna Ralli e Vittorio De Sica tra gli interpreti. La mostra si arricchisce poi di materiali inediti che appartengono alla memoria propria del Centro Sperimentale: la documentazione fotografica delle esercitazioni alle quali prese parte come attore il giovanissimo Modugno durante i suoi anni di corso al CSC.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close