Società

Roma: all’Aranciera di San Sisto a settembre arriva Flep!

busrossoFlep! letteratura, arte, spettacoli e musica all’Aranciera di San Sisto di Roma
Dal 19 al 22 settembre torna il Festival delle Letterature Popolari
 

Scrittori, editori, presentazioni e dibattiti attorno al mondo dei libri e ancora arte, musica e spettacoli: dal 19 al 22 settembre torna il Flep! Festival delle Letterature Popolari organizzato e diretto dagli autori del collettivo TerraNullius.

Il bus a due piani, simbolo della manifestazione partita lo scorso anno dal parco Meda (Tiburtino), in questa seconda edizione farà tappa all’Aranciera di San Sisto, una serra in stile Liberty all’interno di un grande parco a pochi metri dalle Terme di Caracalla.

 “L’idea di cambiare il percorso del bus – spiegano gli organizzatori – nasce dalla volontà di riappropriarci degli spazi del centro, troppo spesso negati, e riuscire a raggiungere più persone possibile. Un viaggio partito dalla periferia e che quest’anno raggiunge una delle zone verdi più belle di Roma, un parco monumentale facilmente raggiungibile da tutti”.

Il festival, che quest’anno si avvale del patrocinio della Presidenza della Regione Lazioospiterà importanti nomi della scena letteraria italiana. Aprirà i lavori l’Assessore alla Cultura e scrittrice Lidia Ravera. Si alterneranno sul palco: Wu Ming 1, Filippo Tuena, Davide Orecchio, Rosella Postorino, Davide Enia, Renzo Paris, Franco Limardi, Marco Philopat, Gianfranco Calligarich e ancora una lista lunghissima che non si esaurisce con la letteratura.

Anche in questa edizione il Flep! sarà infatti un contenitore di iniziative che spaziano dai reading,alle esposizioni fino alla musica. Tamara Bartolini Michele Baronio ci racconteranno La Miliziana di Elsa Osorio in un reading teatrale tra suoni e parole. Mentre nello spazio Ipercontemporanea si potranno ammirare, tra gli altri, le foto di Tano D’amico, le tavole di Mauro Biani e il lavoro della rivista WATT. Protagonista sarà anche la musica, per tutto l’arco della manifestazione, sono, infatti, previste incursioni e improvvisate jam session.

La quattro giorni sarà inoltre occasione per confrontarsi e discutere sulle innovazioni che stanno cambiando il volto e il modo di fare cultura come gli e-book e il social sharing.

“Esiste una comunità, una grande comunità di autori, lettori, editori ed esperti del settore che ogni giorno si confrontano nel web sullo stato della cultura, il festival sarà dunque un modo per proseguire questa discussione e l’opportunità per riappropriarci di uno spazio non virtuale”.

Un Festival multiforme e totalmente gratuito che anche quest’anno non dimentica i più piccoli: per loro si terrà un divertente laboratorio di cicloscrittura a cura della scrittrice Miriam Dubini.

Massima attenzione anche al gusto con un punto enogastronomico di qualità accessibile a tutti, per un perfetto connubio tra cibo e letteratura con alimenti a km zero.

Soul, beat, strange music, shake, new wave e electropop, Il Flep! si concluderà domenica 22 settembre con la festa per i primi 10 anni di TerraNullius e le eccentriche selezioni musicali di Dj Luzy L, uno dei deejay più rappresentativi della capitale.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close