Medit...errando

“Scolpire in Piazza”: passione e impegno per l’arte contemporanea a Sant’Ippolito 14a edizione dal 20 al 28 luglio

"Scolpire in Piazza": passione e impegno per l’arte contemporanea a Sant'Ippolito 14a edizione dal 20 al 28 luglio “Scolpire in Piazza” arriva alla 14a edizione rinnovando l’impegno nell’ambito della scultura contemporanea, contro tutte le difficoltà che segnano questo particolare momento e confermando Sant’Ippolito nel ruolo di polo artistico provinciale.

Una sfida che Amministrazione Comunale continua a condurre con una stretta collaborazione delle Associazioni e delle attività economiche del territorio e con il contributo degli Enti Pubblici.
L’Assessora alla Cultura, Massimo Bucchi, ricorda che “Scolpire in Piazza ha ottenuto anche quest’anno il riconoscimento ufficiale di “Manifestazione artistica di interesse regionale” da parte della Regione Marche e continua ad essere uno degli eventi artistici inseriti nello SPAC Sistema Provinciale Arte Contemporanea di Pesaro e Urbino”.
Prosegue Bucchi “Quest’anno sono stati selezionati tre scultori che lavoreranno per nove giorni di residenza artistica nel Cantiere di Scultura a Sant’Ippolito. Gli scultori sono: Sestilio Burattini, Mauro Antonio Mezzina e Pietro de Scisciolo. Tre artisti di lunga esperienza che hanno realizzato opere pubbliche in tutta Italia. I tre progetti sono interessanti esempi di utilizzo della pietra arenaria in accostamento con altri materiali”.

Tra le iniziative artistiche in programma vanno segnalate anche le mostre che saranno allestite presso la BiblioS – Biblioteca di Sant’Ippolito, che a poco più di un anno dalla sua inaugurazione ha già acquisito un ruolo come contenitore culturale a servizio del territorio. In primis la mostra personale di Paolo Tosti dal titolo “Archeologie” è un’interessante selezione di sculture e disegni riferiti all’ultima ricerca dell’autore sull’archeologia urbana ed industriale. Paolo Tosti dal 1992 espone in mostre personali e collettive, partecipando a simposi internazionali di scultura e ad alcune delle principali fiere di arte contemporanea italiane. È docente di discipline plastiche al Liceo Artistico di Fano (pu), dove vive e lavora.

Si apre lo sguardo sulla creatività giovanile con la selezione di Opere degli allievi dei Corsi di Scultura delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata, uno spazio sempre gradito dal pubblico di Scolpire in Piazza. La mostra giunta alla sesta edizione, è realizzata in collaborazione con le due Accademie, che di anno in anno presentano lavori che valicano i confini tradizionali della scultura, sperimentando nuove modalità di espressione. Alla mostra è collegata l’attribuzione di due assegni di studio agli studenti (uno per ogni Accademia) che hanno realizzato le opere migliori.

Nel Parco Scolastico di Sant’Ippolito sarà visibile anche una particolare video-installazione dal titolo “Natural Memories – Divagazioni Positive” a cura di Bobo e Giova, con alcuni grandi blocchi di pietra che diventano schermo per una video-proiezione dedicata all’occhio e alla vista.


Da ricordare ancora tutte le proposte della sezione denominata “Artisti e Artigiani a Sant’Ippolito” dove, oltre agli"Scolpire in Piazza": passione e impegno per l’arte contemporanea a Sant'Ippolito 14a edizione dal 20 al 28 luglio scalpellini santippolitesi Natalia Gasparucci, Dario Battistoni e Filippo Ferri, si potranno trovare mostre fotografiche, lavori di tessitura al telaio, maioliche decorate e una particolare installazione tessile nata da un progetto collettivo.

L’Assessore Bucchi sottolinea anche che “Nell’edizione 2013 Scolpire in Piazza ha stretto un rapporto di collaborazione con il Comune di Acqualagna che allestirà, nel centro storico di Sant’Ippolito, uno spazio dedicato al design e alla lavorazione artistica della pietra e con il quale è in programma la prossima realizzazione di un convegno sulla lavorazione della pietra.”

Curata come sempre anche l’accoglienza per il pubblico che a Sant’Ippolito troverà un ricco programma di eventi spettacolari per trascorrere un week end fra arte, spettacolo e gastronomia. Sabato in programma il “jazzcircus” dei Brassvolè, formazione che porta da anni la musica e lo spettacolo nelle vie e nelle piazze di tutta Europa. Domenica si inizia la serata con i Valentino Bros, duo votato al culto della musica dei favolosi anni 50, riletta in modo ironico e divertente, per poi scatenarsi con il concerto-show dei Riciclato Circo Musicale, una formazione marchigiana nota in tutta Europa per la sua capacità di costruire bizzarri strumenti musicali con materiali di riciclo alla ricerca di timbri e nuove sonorità.

Luca Latini
tel. 338 3320433
e mail: servizio.comunicati@gmail.com
htpp://serviziocomunicati.wordpress.com
http://twitter.com/serviziocom

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close