EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vado Unione dei Senza Lavoro di Savona Un incontro di programma e manifestazioni

Vado Unione dei Senza Lavoro di Savona Un incontro di programma e manifestazioni

foto archivio

Vado Ligure. Ieri sera alla Soms Pace e Lavoro Valle di Vado si è tenuta un’assemblea pubblica organizzata dall’Unione dei Senza Lavoro di Savona. All’incontro, dedicato all’analisi della situazione di grave disoccupazione che coinvolge circa 28 mila persone della provincia, si è svolto un articolato dibattito sulla situazione che ormai stringe gli ex lavoratori della Fac, della Ferrania, dell’OCV, dell’Isoltermica e quelli delle decine di imprese in crisi.

L’ Unione Dei Senza Lavoro Savona, nata da poche settimane, ha presentato il movimento e ha sottolineato come parola d’ordine e obbiettivo sia il recuperare il lavoro a tutti i costi. I lavoratori cassaintegrati, disoccupati, inoccupati hanno mille specializzazioni, un vissuto di esperienze in diversi campi lavorativi, si è sottolineato in assemblea, manodopera che può e deve essere sfruttata nei più ampi settori. E bisogno di lavoro ce n’è , ha affermato Furio Mocco, coordinatore del movimento ed ex Ferrania “Non ci accontenteremo di sentirci dire che non possono fare nulla a causa del patto di stabilità o per la crisi. Di lavoro ne serve eccome, basta uscire di strada per accorgersene. E poi veniamo tutti da esperienze diverse tra di noi e perciò ci sentiamo adatti a ricoprire da subito qualsiasi tipo di lavoro”.

Non solo dialogo dunque ma proposte effettive e ben articolate. I rappresentanti hanno presentato otto richieste, tra cui l’incontro, per lunedì 29 luglio, con i parlamentari liguri in Provincia di Savona. Per il 30 luglio è stato concordata invece la delegazione presso i sindaci di Vado Ligure e Quiliano. Gli incontri con i primi cittadini di Albisola Superiore e Albissola Marina si attueranno invece il primo agosto. Successivamente la protesta si sposterà in Regione Liguria a Genova. «Siamo stufi delle belle parole -spiega Antonio Murru, cassa integrato dell’Ocv- vogliamo un input da parte delle istituzioni”

E ancora il sostegno agli operai della Bombardier che rischiano la cassa integrazione e la presentazione di un blog creato come punto di confluenza di notizie e comunicazioni.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com