Società

Venezia: alla Biennale espongono anche gli artisti cattolici di Albenga

Venezia: alla Biennale espongono anche gli artisti cattolici di Albenga ALBENGA- Una delegazione di artisti cattolici della Diocesi di Albenga- Imperia ha visitato a Venezia la 55esima Biennale d’Arte ed incontrato numerosi artisti, protagonisti della grande kermesse 2013. A guidare la delegazione è stato Adalberto Guzzinati giornalista e critico d’arte. “ La Biennale 2013 – ha detto Guzzinati – ha per i fedeli ingauni un significato particolare. E’ la prima volta infatti che la Santa Sede vi partecipa con un suo padiglione. Nelle ultime edizioni del 2009 e 2011 la sezione veneziana dell’ UCAI aveva organizzato delle interessanti collettive in contemporanea alla Biennale, ma che non ne facevano ancora parte integrante. Ora invece la Santa Sede si è presentata con un padiglione ufficiale, allestito da Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani”. La delegazione Ucai di Albenga-Imperia in occasione della Biennale internazionale d’Arte era formata da giornalisti, insegnanti, critici, e appassionati d’arte: “ La Biennale – conclude Guzzinati- oltre alla novità del padiglione Vaticano ha presentato alcune proposte interessanti, ma si è dimostrata inferiore alla precedente. L’ aspetto positivo è stato invece quello di riscontare come tanti artisti abbiano saputo offrire importanti testimonianze di fede”. La delegazione ha incontrato artisti, visitato la sezione veneziana dell’UCAI ed è stata ospitata presso il Patronato Salesiano Leone XIII, proprio in centro. La delegazione albenganese aveva lo scopo di individuare nel grande numero di artisti presenti in Laguna quelli che sono mossi più dalla religiosità che dai richiami delle novità a tutti i costi, del mercato e dei galleristi. “ Fra i padiglioni più interessanti- dice Luigia Foschi, che faceva parte del gruppo- ci sono quello della Cina, dell’ Inghilterra, del Venezuela, dell’ Egitto e dell’ Istituto Italo – Latino Americano, mentre sono stata molto delusa, viste le aspettative, da molte nazioni fra cui Francia, Russia e Svizzera”.
CLAUDIO ALMANZI

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close