EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Conferenza ambasciatori marocchini: Road Map del Re per le priorità della diplomazia marocchina

Conferenza ambasciatori marocchini: Road Map del ReIl Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione marocchino organizza dal 30 agosto al 01 settembre a Rabat, la prima conferenza degli ambasciatori di Sua Maestà il Re nel mondo dedicata ad una riflessione approfondita sulla diplomazia marocchina e sulle azioni e iniziative da prendere nei prossimi anni, conformemente agli Alti Orientamenti Reali. In questa occasione, Sua Maestà il Re Mohammed VI ha inviato un messaggio ai partecipanti alla conferenza, che rappresenta una Road Map delle priorità d’azione della diplomazia marocchina, per rafforzare la sua  performance e confortare la posizione del Regno come membro attivo e responsabile della comunità internazionale:
Il Re invita, quindi, di garantire la mobilitazione continuata per la difesa dell’integrità territoriale del Marocco e di assediare le manovre degli avversari dell’unità nazionale e dell’integrità territoriale del paese.
Il Re esorta gli ambasciatori marocchini di rafforzare gli sforzi per promuovere Label Marocco che trae la sua forza e la sua ricchezza dalle riforme approfondite avviate da SM il Re. Far conoscere in modo efficiente, in questo contesto, lo sviluppo di grandi progetti guidati dal sovrano in tutti i settori, tra cui lo sviluppo umano, il turismo, lo sviluppo sostenibile e le energie rinnovabili, oltre al capitale storico del Marocco, paese di apertura e tolleranza, e spazio di convivenza e dell’interazione tra culture e civiltà.
Sull’aspetto economico, il Re invita di dare la priorità ad una diplomazia economica audace , capace di mobilitare le sinergie per sviluppare i partenariati e di attrarre investimenti e di promuovere i punti di forza economici presenti in Marocco, soprattutto nei settori produttivi promettenti.
Una ulteriore attenzione data alla cultura, in questo messaggio il Re invita a fornire supporto e incoraggiamento alla diplomazia culturale e la conoscenza del patrimonio culturale e di civiltà del Marocco.
Sui rapporti regionali il Re ribadisce l’invito a concretizzare l’impegno del Marocco per la costruzione dell’Unione del Maghreb come scelta strategica sancita dalla Costituzione e il lavoro per la nascita di un nuovo ordine maghrebino che oltrepassa tutte le fonti di disaccordo, rafforzando le relazioni tra Marocco e tutti gli altri Stati del Maghreb, oltre a rafforzare i legami del Marocco con i paesi sub-sahariani, ponendogli al centro dell’agenda diplomatica del Marocco, sviluppando le relazioni bilaterali del Marocco con l’Africa sub-sahariana, attraverso un contributo efficace alle azioni della Comunità degli Stati del Sahel – Sahara, CEN – SAD, e rafforzando il rapporto con le organizzazioni sub – regionali africane, in particolare le organizzazioni nell’Africa occidentale e centrale.
Il Re invita di continuare a svolgere il ruolo del Regno nella creazione di fondamenta di un ordine arabo solidale e integrato, Reiterando l’impegno del Regno a sostegno delle cause arabe ed islamiche, particolarmente la causa del popolo palestinese. E sviluppare le relazioni privilegiati con gli Stati del Consiglio di Cooperazione del Golfo.
In questa occasione, il Sovrano marocchino chiede di intensificare gli sforzi per diversificare e consolidare le relazioni del Marocco con l’Unione europea e con tutti i suoi Stati membri, tramite l’attuazione dello Statuto Avanzato che il Marocco gode dal 2008, nonché di continuare a rafforzare le relazioni con i paesi amici negli altri continenti e aree geografiche, nel quadro di una politica vantaggiosa di diversificazione e amplificazione della cooperazione internazionale del Marocco.
Ricordando i rapporti bilaterali Marocco/USA, il Sovrano invita di consolidare il partenariato strategico tra il Marocco e gli Stati Uniti d’America, a favore dei legami di amicizia storica e di cooperazione proficua tra i due paesi.
Inoltre, il Re Mohammed VI invita gli ambasciatori di rafforzare i rapporti con gli altri paesi in via di sviluppo, con la quale il Marocco è riuscito  di aprire nuove prospettive, come i paesi dei Caraibi e Oceaniche, e di sviluppare le diplomazie: parlamentare, civile e locale e di intensificare gli sforzi per aumentare l’apertura a questi nuovi attori sulla scena estera e incoraggiandoli a entrare in contatto con loro omologhi in Marocco.
Infine, il Re invita gli ambasciatori marocchini a concretizzare l’Alta Sollecitudine Reale costante per la tutela degli interessi della Comunità Marocchina all’Estero, la difesa delle sue conquiste sociali e giuridiche e migliorare la qualità dei servizi offerti nei consolati e nelle ambasciate all’estero.
 Yassine Belkassem

About the author

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related

JOIN THE DISCUSSION