Scienze e Tecnologia

Facebook rende depressi. Una ricerca scientifica lo dimostra

Facebook rende depressi. Una ricerca scientifica lo dimostra Facebook è uno dei social network più usati al mondo, ogni minuto milioni di persone si scambiano informazioni, foto e canzoni gioie e dolori ma sebbene sia un utilissimo modo innovativo per restare in contatto ed informati può rendere persino depressi.

E’ stato dimostrato infatti che l’uso frequente di Facebook rende meno felici e un po’ più depressi. La rivista scientifica Plos One ha pubblicato una ricerca coordinata dall’università del Michigan, nella quale sono state esaminate felicità e soddisfazione personale.


L’indagine si è svolta su 82 giovani adulti, la fascia di utenti del social più numerosa, attraverso domande sistematiche sulla condizione di benessere; con cinque domande rivolte loro cinque volte al giorno per due settimane, i ricercatori americani hanno notato che più le persone usavano Facebook più si ritenevano tristi e infelici. Alle “cavie” è stato chiesto se fossero preoccupati, se si sentissero soli, quanto fossero stati connessi sulla piattaforma fondata da Mark Zuckerberg e quanto avessero interagito. La conseguenza più forte è però stata notata quando gli autori hanno chiesto ai volontari di esprimere un giudizio sul loro livello di soddisfazione di vita prima e dopo l’esperimento. Chi aveva utilizzato di più Facebook si riteneva meno soddisfatto di prima. Le interazioni dirette con altre persone invece, telefoniche o di persona, hanno fatto sentire meglio in questo periodo di tempo.
Secondo Ethan Kross, coordinatore del lavoro, “Facebook fornisce una risorsa inestimabile nel soddisfare il bisogno umano di connessione sociale, ma piuttosto che migliorare il benessere abbiamo trovato che l’uso di Facebook provoca il risultato opposto”.
Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close