Esteri

Il Re del Marocco ritira la grazia accordata a Daniel Galvan Fina (comunicato)

 

MohammedVI-300x215Sua Maestà il Re Mohammed VI del Marocco ha deciso di procedere al ritiro della precedente grazia accordata a Daniel Galvan Fina di nazionalità spagnola. Così è stato reso noto  dal  Gabinetto Reale,  il ritiro è di carattere eccezionale è stato deciso dal Re in considerazione degli errori che hanno marcato la procedura, della gravità dei crimini commessi e del rispetto dei diritti delle vittime.

A seguito di questa decisione, il Sovrano ha dato le Sue alte istruzioni al ministro della giustizia per esaminare con suo omologo spagnolo i successivi a dare al ritiro di questa grazia.

Da ricordare che, sulle istruzioni formali di Sua Maestà il Re, è in corso una indagine approfondita per determinare la o le responsabilità ed i punti degli errori che hanno potuto portare a questa deplorabile liberazione e di identificare le responsabilità di questa negligenza.

Il Gabinetto Reale a reso pubblico un comunicato relativo alla scarcerazione del denominato Daniel Galvan Fina di nazionalità spagnola:

in seguito alla liberazione, in questi giorni, del denominato Daniel Galvan Fina di Nazionalità spagnola, condannato dalla giustizia marocchina, il Gabinetto Reale tiene ad apportare a conoscenza dell’Opinione pubblica gli elementi d’informazione e delle precisioni seguenti:

  1. Sua Maestà il Re Mohammed VI non è mai stato informato in qualunque modo né in alcun momento della gravità dei crimini orrendi per i quali l’interessato è stato condannato.

  2. È evidente che mai il sovrano avrebbe acconsentito a che Daniel Galvan Fina potesse cessare di scontare la sua pena in considerazione dell’atrocità dei crimini mostruosi per i quali è stato riconosciuto colpevole.

  3. Sua Maestà in qualità di primo protettore dei diritti delle vittime, inoltre i bambini e delle loro famiglie non risparmierà alcuno sforzo per continuare a circondargli la sua sollecitudine

L’intera azione reale dimostra all’evidenza, l’attaccamento del Sovrano agli immutabili valori morali, alla centralità della promozione dei diritti umani e la protezione dell’infanzia e della difesa della società marocchina contro ogni violazioni e azioni condannabili dalla coscienza umana.

Per tutte queste considerazioni, Sua Maestà il Re ha deciso da quando è stato informato dei fatti della causa, che una indagine approfondita sia accelerata in modo da determinare le responsabilità e i punti di errore che hanno potuto portare a questa deplorevole liberazione e identificare il o i responsabili di questa negligenza per prendere le sanzioni necessarie. Le istruzioni saranno date anche al Ministro della Giustizia a proporre misure per bloccare le condizioni per la concessione di grazia le sue varie fasi.

Tag

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close