Italia

Reggio Calabria, sequestro beni a Francesco Gregorio Quattrone

DiaReggio Calabria, la DDA ha confiscato nella giornata di oggi   beni per 20 milioni di euro ad un imprenditore, Francesco Gregorio Quattrone, di 56 anni.

Quattrone sarebbe indagato e prosciolto in inchieste sulla cosca Libri. Il  Tribunale per la sproporzione tra i redditi dichiarati ed il patrimonio posseduto, ha riguardato il patrimonio aziendale di un ristorante-albergo, una pizzeria, una sala ricevimenti, terreni agricoli per 360 mila metri quadri, 16 fabbricati e 2 conti correnti.

Quattrone era stato in precedenza destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza per la durata di due anni.  Quattrone poi risulterebbe essere coinvolto  nell’operazione “Olimpia 1” come presunto affiliato alla cosca LIBRI, veniva prosciolto dal GUP presso il Tribunale di Reggio Calabria.

 Non solo, si apprende che sul conto   di Quattrone ci sarebbero delle dichiarazioni di collaboratori di giustizia quali Giovanni RIGGIOGiuseppe CALABRO’Antonino RODA’Antonino GULLI’e Paolo IANNO’, i quali hanno stigmatizzato il suo ruolo di “referente”, negli anni ’90, della cosca LIBRI nel comprensorio (“Locale”) di Gallina di Reggio Calabria.
Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close