Italia

Settembre: Mese Tuttinsella,il Movimento 5 Selle a Lecce prosegue il suo impegno

image002Sono inclusi anche gli eventi italiani della European Mobility Week

Bici e ambiente: settembre in Italia

è il 2° “Mese Tuttinsella”

Biciclettate, escursioni, fiere e iniziative in tutta Italia

i ragazzi del Movimento 5 Selle rinnovano l’impegno cicloambientale

 

 

Lecce – L’avevano annunciato la scorsa primavera quando hanno comunicato che maggio e settembre sarebbero stati mesi speciali per l’Italia in tema di incentivazione dell’uso della bicicletta, in città e non, in quanto avrebbero rappresentato un vero e proprio concentrato di eventi e iniziative pro pedali. E, se maggio 2013 ne è stato il primo, questo settembre è il 2° Mese Tuttinsella.

 

Parliamo dei giovani salentini che si sono fatti conoscere in questi ultimi mesi grazie soprattutto al nome scelto per il loro gruppo, ossia “Movimento 5 Selle” (parafrasi del ben noto movimento politico di Beppe Grillo) e per l’impegno in tema di mobilità verde e sostenibile, attivando dal basso una propria personale battaglia affinché la loro città e tutto il resto d’Italia decidesse finalmente di utilizzare la bicicletta al posto dell’automobile. Seppure molto giovani, hanno pubblicato sia il loro sito ufficiale che la sezione dedicata al Mese Tuttinsella, hanno attivato una pagina Facebook e hanno lanciato la campagna/sondaggio “Quante selle merita la tua città?”.

 

Per questo settembre, i ragazzi hanno raccolto e pubblicato le tante iniziative programmate in ogni regione del Paese, creando due distinte sezioni, una in ordine geografico e l’altra in ordine cronologico. Biciclettate in città, escursioni, passeggiate nei boschi, raduni, convegni, forum e persino una Fiera espressamente dedicata alla “BiPA”, bicicletta a pedalata assistita, a cura della Fiab e di Ciclocittà. Le iniziative sono tante, anche per via della European Mobility Week (Settimana Europea della Mobilità) che dal 16 al 22 settembre intende stimolare in tutta Europa la sensibilità delle istituzioni e dei cittadini sui temi della mobilità sostenibile. Sul sito degli studenti salentini sono riportate solo le iniziative italiane.

 

D’ora in poi, Maggio e Settembre di ogni anno, pertanto, avranno il titolo di “Mese Tuttinsella” e in futuro si farà in modo che questi due mesi siano espressamente dedicati all’incentivazione e all’organizzazione di campagne e iniziative su tutto il territorio nazionale per convincere gli italiani a riflettere (e agire) su un concetto fin troppo scontato: pedalare fa bene, all’ambiente, alla salute e al portafogli.

 

Ricordiamo che sul manifesto dei ragazzi del M5Selle si legge:

Usare la bici in città significa:

·         ridurre drasticamente la produzione di CO2  nell’atmosfera, a beneficio non solo della città ma di tutto il pianeta;

·         risparmiare e smettere di sprecare tanto denaro inutile nell’acquisto di carburante (…e di questi tempi …vogliamo parlarne?);

·         ridurre radicalmente il traffico, permettendo di arrivare prima, muoversi più in fretta, stressarsi di meno;

·         non contribuire al finanziamento delle multinazionali del petrolio;

·         guadagnare tantissimo in salute per via del moto costante, quotidiano, senza trascurare la possibilità di respirare aria più pura se tutti lasciano a casa l’auto;

·         guadagnare in socializzazione e benessere personale, grazie allo stato d’animo e al buonumore che si prova pedalando anziché pigiando su un pedale, questo sì che sarebbe un …social network.”

 

Anche il “Movimento 5 Selle” è a favore della candidatura di Lecce a “Capitale Europea della Cultura 2019”.

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close