EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Convegno “Una limba pro gherrare”

Convegno “Una limba pro gherrare”Presentazione della proposta di politica linguistica della sinistra indipendentista sarda

Il 25 ottobre scadrà il bando entro il quale le scuole sarde possono presentare le domande per accedere ai finanziamenti regionali relativi all’anno 2014, per organizzare corsi in lingua sarda in orario curricolare. A partire dalla scorsa primavera A Manca pro s’Indipendèntzia si è impegnata molto per per sensibilizzare le famiglie e le scuole su questo tema. I nostri militanti e simpatizzanti hanno diffuso nelle scuole della Sardegna migliaia di volantini, allo scopo di diffondere una corretta informazione su questo tema e in particolare per far sapere ai genitori sardi che quello di scegliere l’insegnamento del sardo a scuola per i figli è un loro diritto riconosciuto dalla legge italiana 482 del 1999. Da una nostra indagine è risultato che le scuole che rispettano questo diritto dei genitori sono pochissime in tutta la Sardegna. Abbiamo invitato i genitori sardi a presentare, insieme ai genitori dei compagni di classe dei loro figli, una petizione al dirigente scolastico delle scuole che non rispettano la legge e i loro diritti, chiedendo che venisse garantito agli studenti l’accesso ad una istruzione anche in lingua sarda, attraverso la richiesta dei finanziamenti regionali destinati a tale scopo (http://www.manca-indipendentzia.org/ita/attivita/iniziative/item/454-petizione-per-chiedere-linsegnamento-del-sardo-a-scuola.html).
Crediamo che ora sia arrivato il momento di riflettere sulle prospettive future di questa lotta, in modo da introdurre l’insegnamento obbligatorio della lingua sarda in tutte le scuole della Sardegna, (e delle altre lingue storiche della Sardegna nei comuni interessati), e in generale per introdurre il bilinguismo nella scuola, nell’amministrazione pubblica, nei media e in tutta la vita pubblica della nostra società.
A questo scopo abbiamo organizzato, per lo stesso 25 ottobre, un convegno in collaborazione con l’associazione culturale Aziru, che si svolgerà presso il Magistero dell’Università di Cagliari, per il quale abbiamo invitato tutte le forze politiche, gli esperti, gli studenti, gli operatori linguistici, per un confronto aperto su quali siano le iniziative più importanti per raggiungere un regime di pieno bilinguismo. In questa occasione presenteremo il nostro Programma politico per la lingua e la scuola sarda e il nostro Documento di Analisi sulla Politica Linguistica, i quali sono il frutto del lavoro costante dei nostri militanti su questo fronte nelle scuole e nelle Università della Sardegna.

ampi.comunicatzione

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com