Editoriali

Il cinema piange Giuliano Gemma il re del Western all’italiana

Il cinema piange Giuliano Gemma il re del Western all'italianaGiuliano Gemma è morto questa notte in uno scontro frontale tra la Toyota Yaris di cui era alla guida e una Bmw . Lo scontro mortale è avvenuto intorno alle 21 in via del Sasso, in una frazione di Cerveteri, all’altezza dell’incrocio con via di Zambra.  Giuliano Gemma è stato trasportato all’ospedale di Civitavecchia ma è spirato durante il trasporto. Gli altri due feriti, più lievi, sono un uomo con suo figlio.

Giuliamo Gemma, re del Western all’italiana,  esordisce al cinema giovanissimo con Dino Risi, è poi il generale garibaldino nel Gattopardo di Luchino Visconti ed il centurione interpretato nel colossal Ben-Hur.  Dopo arriva il filone spaghetti western che lo consacra divo, facendo grandi incassi al botteghino (con pellicole di genere firmate da Duccio Tessari, Tonino Valerii,Sergio Corbucci) Una pistola per Ringo, Il ritorno di Ringo, Adiós gringo, Un dollaro bucato, I lunghi giorni della vendetta, Per pochi dollari ancora e I giorni dell’ira.  Gemma si distingue in ruoli drammatici e impegnati .  Dopo aver interpretato oltre cento film, ha raccolto premi di prestigio tra cui il David di Donatello, il premio al Festival Internazionale del cinema di Karlovy Vary come miglior attore, il Globo d’oro, il Nastro d’argento e per tre volte il Premio De Sica.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close