Italia

Roma Minorenni si prostituiscono per droga ai Parioli

prostituzioneArrestate  dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma cinque persone di nazionalità italiana con l’accusa di aver fatto prostituire due minorenni italiane di 14 e 15 anni. Tra i cinque anche la madre di una delle due ragazze.

Gli incontri delle minorenni, in un appartamento di Roma ai Parioli, avvenivano con alcuni professionisti o commercianti, ricchi e senza scrupoli che potevano pagare a prestazione anche 500 euro e offrire 5000 euro per un week end.  Le indagini sono scattate ad ottobre, dopo la denuncia della mamma dell’altra minorenne. Finora sono stati denunciati cinque clienti, colti in flagranza: tra i 30 e i 35 anni, tutti hanno detto di non sapere che le ragazzine fossero minorenni. Di mattina le due liceali, adescate nel maggio scorso sul social network ‘Bakeca Incontri’,  andavano a scuola e il pomeriggio si prostituivano, utilizzando i loro guadagni anche per acquistare droga per uso personale.

La madre della 14/enne, che lavora come barista, intascava una parte dei compensi per le prestazioni sessuali della figlia.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close