Economia

Strage di Lampedusa, Cotti (M5S): Dove stanno le navi umanitarie? Subito lo stop alle spese militari!

Strage di Lampedusa, Cotti (M5S): Dove stanno le navi umanitarie? Subito lo stop alle spese militari! Strage di Lampedusa, Cotti (M5s): mancano le navi umanitarie ma spendiamo per quelle da guerra, e’ ora di finirla

Cagliari, 3 ottobre 2013 – “La strage di 93 migranti a Lampedusa impone la revisione urgente delle spese del Bilancio della Difesa”. ‘ha detto il cittadino portavoce Roberto Cotti del Movimento 5 Stelle.

“Amaramente ricordo – ha detto Cotti –  che secondo i dati forniti dal ministero della Difesa,  solo relativamente per la Marina, i sistemi d’arma attualmente disponibili annoverano 60 navi da guerra (1 portaerei, 4 unità anfibie, 4 cacciatorpediniere, 11 fregate, 6 corvette, 10 pattugliatori, 10 cacciamine, 3 navi idrografiche, 6 sommergibili, un supporto subacqueo ed una unità per ricerca elettronica) e che spende  5.680 milioni di € per le Fregate Fremm,  1.319 € per la Portaerei Cavour, 922 milioni di € per i sottomarini U212”.

Per il senatore del Movimento 5 Stelle “è giunta l’ora che si taglino le spese militari per  acquistare navi utili ad esercitare seriamente e fattivamente aiuti umanitari e non per prepararsi o fare la guerra”

 Il cittadino eletto al Senato

 Roberto Cotti (M5S)

Componente Commissione Difesa del Senato

 Info e contatti

Ufficio Senato

06.67063068

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close