Società

Per due giorni convegno su Alessandro Manzoni al teatro Ambra ed al San Carlo

albengaAlbenga-Una nuova ed interessante iniziativa culturale è stata proposta dal Centro Scolastico Diocesano “ Redemptoris Mater” e verrà inaugurata domani ad Albenga. Si tratta di un covengno nazionale dedicato ad Alessandro Manzoni che porterà la “ Città delle Torri” ad essere per due giorni capitale mondiale degli studi manzoniani. Infatti dopo il successo ottenuto lo scorso anno con il convegno dedicato a Dante, da domani il Liceo delle Scienze Umane “Redemptoris Mater”, in collaborazione con il Comune di Albenga e la Fondazione “Gian Maria Oddi”, e con la partecipazione di Lezione seconda, Gruppo poetico “003 e oltre” e Fondazione “De Mari”, organizza questo importante convegno di studi manzoniani, che gode del patrocinio del M.I.U.R. – Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, del D.I.R.A.A.S. – Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo dell’Università di Genova, del Dipartimento di Studi Umanistici – StudiUm dell’Università di Torino.


Ad anticipare questo evento è stata la bella mostra, che sta ottenendo un notevole successo,  a palazzo Oddo “Pensino ora i miei venticinque lettori”, che resterà aperta fino al 6 dicembre. La figura di maggior prestigio presente al convegno albenganese è senza dubbio quella dello studioso di livello internazionale Giorgio Barberi Squarotti, Professore emerito dell’Università di Torino e Presidente del Comitato Scientifico del Liceo, che ha invitato ad Albenga alcuni degli studiosi più qualificati di Alessandro Manzoni. Nella prima sessione di incontri, prevista domani vi saranno gli interventi inaugurali del vescovo ddella Diocesi di Albenga- Imperia, Mons. Mario Oliveri e del Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri.

“ Il convegno – dicono gli organizzatori- riserva una speciale presentazione dell’opera manzoniana agli studenti delle classi terminali delle scuole superiori, con gli interventi di Francesco Spera (Università di Milano), Gianpaolo Marchi (Università di Verona), Stefano Verdino (Univeristà di Genova), Giuseppe Langella (Università Cattolica di Milano). La due giorni manzoniana è anche una occasione ideale di aggiornamento per tutti gli nsegnanti di ogni ordine e grado”. Fra i relatori vi sono anche i professori Giorgio Bàrberi Squarotti (Università di Torino), Giuseppe Langella (Università Cattolica di Milano), Gian Marco Gaspari (Università dell’Insubria, Varese), Giovanni Bardazzi (Università di Ginevra), Quinto Marini (Università di Genova), Alberto Beniscelli (Università di Genova), Arnaldo Di Benedetto (Università di Torino), Luca Badini Confalonieri (Università di Chambéry), Giovanni Bàrberi Squarotti (Università di Torino), Luca Beltrami (Università di Genova). “ La nostra iniziativa- dicono gli organizzatori- è rivolta a tutti gli appassionati di letteratura italiana ed, in particolare, agli studiosi, agli insegnanti e agli studenti di tutti gli istituti di istruzione. Su richiesta dei partecipanti, sarà rilasciata certificazione utile come corso di aggiornamento per gli insegnanti e credito formativo per gli studenti”.

 CLAUDIO ALMANZI

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close