EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Arezzo Omicidio al Parco del Pionta Uomo ucciso a colpi di pietra

archivio

archivio

Massimo Bosco dormiva sotto una tenda canadese insieme ad un magrebino e ad una ragazza. I due sono stati arrestati per omicidio in concorso.

 Massimo Bosco è stato ucciso durante una la lite per futili motivi avvenuta la notte scorsa ad Arezzo all’interno del Parco del Pionta nella zona dell’ex palestra. La lite sarebbe sfociata presumibilmente per futili motivi, forse un posto nella tenda sotto la quale ripararsi per trascorrere la notte.  Massimo Bosco, 40 anni, di origini pugliese, sarebbe stato ucciso a colpi di pietra.

Il fatto è successo attorno alle una e mezzo della notte mentre la vittima stava dormendo nella tenda, vicino ad una palazzina abbandonata nel Parco del Pionta, insieme ad un uomo e una donna. I due si sarebbero avvicinati chiedendo di essere ospitati nella tenda e, al suo rifiuto, Bosco è stato aggredito fino ad essere ucciso . Senza dimora anche le due persone fermate per l’omicidio : un romeno di 35 anni e una donna italiana di 45. Quest’ultima, amica della vittima, negli ultimi mesi avrebbe causato anche tre principi d’incendio e commesso alcuni furti.

Le indagini sono state svolte infatti in coordinamento tra polizia e carabinieri.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com