Società

Doris Lessing Muore la “cantrice dell’esperienza femminile”

Doris_LessingE’ morta all’eta di 94 ani la scrittrice britannica Doris Lessing, premio Nobel per la Letteratura nel 2007. Lo riferisce il Guardian. La scrittrice ha terminato di vivere nella sua casa di Londra alle prime ore di questa mattina, 17 novembre.

La sua vasta produzione di Doris Lessing inizia nel 1950, anno in cui pubblica il suo primo romanzo, L’erba canta. Da questo momento consacra la sua vita alla scrittura, con  romanzi, racconti, opere teatrali, libri di fantascienza; nella sua opera, che affronta tematiche sociali quali il conflitto razziale, l’emancipazione femminile, l’impegno politico, ha una grande importanza l’elemento autobiografico. Nei romanzi degli anni cinquanta e dei primi anni sessanta narra dell’Africa e critica apertamente l’ingiustizia del sistema di potere dei bianchi. Sono di questo periodo “La noia di essere moglie” (1957), “L’abitudine di amare” (1957), “Il taccuino d’oro” (1962).

Dopo il 1969, anche grazie alle frequentazioni con lo scrittore britannico Idries Shah, entra nella sfera spirituale del misticismo islamico (sufi) con il ciclo “Canopo in Argo: archivi”, ma la sua poliedrica sensibilità, l’ha portata a spaziare in molti altri campi, dal mondo dei gatti alla fantascienza, dalla vita nei sobborghi londinesi al terrorismo.

La sua ricchissima produzione letteraria annovera, fra gli altri: “Il diario di Jane Somers” e “If the old could …”, “La brava terrorista” (1985); “Il vento disperde le nostre parole” (1986); “Racconti londinesi” (1986). Nel 1994 pubblica la prima parte della sua autobiografia, “Sotto la pelle”, tutta dedicata ai lunghi anni in Africa, mentre la seconda parte, “Camminando nell’ombra”, esce nel 1997. Seguono nel 1996 “Amare ancora”; nel 1999 “Mara e Dann”; nel 2000 “Ben nel mondo”; nel 2001 “Il sogno più dolce”. L’ultimo libro pubblicato è “Alfred and Emily”, nel 2008.

Nella sua carriera di scrittrice,  Doris Lessing, ottiene moltissimi premi e riconoscimenti e non ultimo il Premio Nobel per la Letteratura nel 2007 con la seguente motivazione: «cantrice dell’esperienza femminile, con scetticismo, passione e potere visionario ha messo sotto esame una civiltà divisa».


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close