EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Maltempo Due morti nelle Marche Feriti ed interventi dei Vigili del Fuoco

foto web

foto web

Triste bilancio del maltempo che ha colpito le Marche : due le vittime, entrambe nel Pesarese,  almeno altre due ferite e decine di persone evacuate nel Fabrianese, a Genga e San Vittore, e nella provincia di Ascoli Piceno. Sono esondati torrenti e fiumi , mentre frane e smottamenti hanno interrotto numerose strade . A tarda sera e’ annegato un uomo di 49 anni di Montecerignone,  nel Montefeltro costeggiato dal fiume Conca. A quanto sin’ora ricostruito l’uomo sarebbe rimasto bloccato in auto a causa dell’acqua sulla strada. Ha cercato di salvarsi abbandonando la vettura, ma e’ caduto in acqua ed e’ annegato.Inutili i soccorsi dei vigili del fuoco, giunti da Cattolica, e del 118.

A Pesaro un settantenne, titolare di uno scatolificio, è precipitato dal tetto della fabbrica mentre controllava le coperture.

A Urbino, un altro incidente che ha coinvolto due persone: la porta di vetro di un laboratorio medico e’ andata in frantumi per una raffica di vento e i frammenti hanno ferito due persone, che sono state medicate al pronto soccorso e poi dimesse.

Una ragazza di Roccafluvione (Ascoli Piceno) travolta con la sua auto la notte scorsa da una grossa frana. Trascinata via dal fango è stata tratta in salvo dai vigili del fuoco che l’hanno agganciata ad una corda lunga 100 metri.

Il porto di Ancona resta ancora chiuso ai traffici marittimi, ma si sta valutando se riaprirlo in mattinata, in base alle previsioni meteo. Il vento è ancora piuttosto forte, e sono annunciate nuove piogge. Nella giornata di ieri due uomini hanno perso la vita in provincia di Pesaro Urbino.

In Abruzzo chiusa al traffico l’autostrada A14, nel tratto compreso tra Pescara nord e Giulianova (Teramo), in direzione nord, per lo smottamento di una collina al chilometro 341. L’intera carreggiata è stata invasa dal fango e dai detriti. Al momento si registrano circa 3 chilometri di coda. Sul posto si trovano i mezzi di soccorso e per la pulizia del manto stradale, mentre l’uscita consigliata a chi viaggia in direzione di Ancona è Pescara nord, per poi rientrare a Giulianova.

Oltre mille interventi dei Vigili del Fuoco nelle Marche, Umbria e Toscana . Ieri sera nel comune di Fabriano, in località S. Elia, cinque persone sono state recuperate dal tetto di un capannone dove si erano rifugiati a causa dell’esondazione del fiume. Nella provincia di Pesaro Urbino ci sono stati oltre 200 interventi, mentre prosegue l’opera di soccorso.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com