EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Scoperto un nuovo legamento del ginocchio

Scoperto un nuovo legamento del ginocchioIl ginocchio è una struttura sottoposta ad estreme sollecitazioni e spesso si arriva alla rottura dei legamenti sia durante l’attività sportiva che per traumi di diversa natura. Quando i legamenti crociati anteriori si rompono possono essere operati, ma alcuni pazienti continuano a soffrire di una flessibilità eccessiva del ginocchio. A questo problema ora c’è una soluzione.

Due chirurghi belgi Steven Clases e Joahn Bellemans hanno scoperto un legamento del ginocchio che nessuno sin’ora conosceva. I due ricercatori che da quattro anni studiano le lesioni del ginocchio e  hanno preso spunto da un articolo del 1879 scritto dal chirurgo francese Paul Segond. Il chirurgo ipotizzava l’esistenza di un legamento supplementare situato nella parte anteriore del ginocchio, ribattezzandolo legamento antero-laterale.

La frattura di Segond, ossia di questo legamento, anche se abbastanza rara, testimonia un’altra lesione: la rottura del legamento crociato anteriore. La ricerca dei chirurghi belgi, partita nell’intento di capire la persistenza di fratture o instabilità rotatoria del ginocchio nonostante un intervento chirurgico riuscito al legamento crociato anteriore, ha svelato il mistero, l‘esistenza del LAL . Negli interventi si trascura totalmente il LAL che invece deve essere anche lui operato.

Una scoperta che rivoluzionerebbe il modo in cui vengono trattate le lesioni dando una svolta epocale alla medicina .


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com