Società

A Borghetto la rassegna delle Strenne Librarie di Natale con gli autori

A Borghetto la rassegna delle Strenne Librarie di Natale con gli autoriPrenderà il via mercoledì pomeriggio a Borghetto ( appuntamento alle ore 16 a palazzo Pietracaprina) la rassegna “Strenne di Natale”, dedicata alla presentazione di libri, organizzata dalla Biblioteca di Borghetto Santo Spirito, nell’intento di suggerire buoni libri da mettere sotto l’albero per le prossime festività.

“ Le presentazioni – dice l’assessore alla Cultura Maria Grazia Oliva- saranno condotte da Graziella Frasca Gallo. Abbiamo pensato di offrire una occasione, a residenti e turisti, per rivolgere la propria attenzione sull’importanza del libro e della lettura, interpretata come piacere, conoscenza ed approfondimento, nella consueta piacevole atmosfera che anima solitamente le nostre presentazioni”.

Borghetto Santo Spirito- Mercoledì 4 dicembre, primo appuntamento, con gli autori Ferdinando Molteni e Elena Buttiero, che presentano “Il Trillo del Diavolo” edito da De Ferrari. Il romanzo, racconta della morte del direttore del Teatro Chiabrera di Savona, della caccia al suo assassino, ma anche di molti retroscena della vita culturale e musicale della città.

Mercoledì 18 dicembre sarà la volta di Marina Pratelli, con “ Inattesa sul mare”, edito da Alzani, ambientato a Ventimiglia, definita dall’autrice, cittadina particolare ,che si scopre e si impara ad apprezzare goccia a goccia, come una bevanda mai assaggiata,che al primo sorso lascia perplessi. La storia spazia tra gli anni Sessanta e i giorni nostri e racconta dell’amicizia tra un anziano pescatore, migrato dalla Calabria con la promessa sposa, per sfuggire ai sicari della ‘ndrangheta e un giovane musicista, disertore nella guerra in Bosnia e fuggito in Italia perché nauseato dalla violenza che ha coinvolto anche lui e la sua famiglia. La meta comune sarà proprio Ventimiglia.

Venerdi 3 gennaio, la rassegna si chiuderà con Roberto Centazzo, che presenterà “Toccalossi cerca casa”, edito F.lli Frilli Editori, con il famoso protagonista, il giudice Toccalossi, creato dallo scrittore savonese. Dopo una vita di successi e dopo aver venduto tutti i suoi beni e chiuso le aziende, un ricco imprenditore, Alberto Chilli, detta al notaio una curiosa disposizione testamentaria per i suoi quattro nipoti “Il mio erede sarà chi il tesoro troverà”.

CLAUDIO ALMANZI


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close