Italia

Arrestato Cipriano Chianese l’impreditore dei rifiuti della Terra dei Fuochi

carabinieri diaCipriano Chianese era legato al clan dei Casalesi per conto dei quali ha inventato e gestito il traffico illecito dei rifiuti confluiti anche nella Terra dei Fuochi.

Misura di custodia cautelare in carcere per  Cipriano Chianese, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari, e per il suo collaboratore Carlo Verde . I due sono accusati di estorsione aggravata dal metodo camorristico da parte della Direzione distrettuale Antimafia nell’ambito di una articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli.

 Cipriano Chianese, avvocato di Casal di Principe , imprenditore del settore rifiuti per conto del clan dei Casalesi, è stato regista per decenni dello smaltimento illecito nel Casertano ed è imputato – in un processo in corso del il delitto di avvelenamento delle falde acquifere, disastro ambientale, delitti finalizzati ad agevolare il sodalizio dei Casalesi nonché associazione di tipo mafioso ed estorsione.
Ai due indagati, chiarisce una nota della Dia, viene contestato di aver costretto i titolari di una società attiva nel settore dei trasporti a cedere le quote e la gestione della società ai precedenti titolari, agendo con modalità mafiose e avvalendosi della forza intimidatrice derivante dalla partecipazione al sodalizio dei Casalesi.

Gli arresti sono anche frutto  delle rivelazioni di un collaboratore di giustizia, già affiliato ai Casalesi, al quale Chianese commissionò per un milione di euro l’omicidio di un magistrato della Dda di Napoli che stava indagando sul suo conto.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close