EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cometa di Natale, naso all’insù da oggi sino al 26 Santo Stefano. Passa Lovejoy

natale cometaUno speciale Natale quello del 2013, questo anno la cometa ci sarà davvero!  La cometa di Natale si  chiama Lovejoy ed è possibile osservarla a occhio nudo,ovviamente per osservare la Cometa bisogna essere al riparo delle luci della città.
l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma ha dichiarato che si tratta dell” l’unica cometa che meriti attenzione nel cielo di Natale.
La tanto attesa Ison sulla quale si erano concentrate tutte le attese è invece scomparsa, sopraffatta dal passaggio ravvicinato al Sole. Avrebbe dovuto risplendere come la Luna, invece dei resti del suo nucleo non si riesce più ad avere traccia, come testimoniano anche le osservazioni più recenti condotte sia con il radiotelescopio di Arecibo che con il telescopio spaziale Hubble.


La terza cometa, chiamata C/2012 X11 Linear, è invece troppo debole e ormai è visibili solo con un telescopio. La quarta, Henke, è ormai debolissima e in congiunzione con il Sole.

A risplendere nel cielo di Natale, nuvole permettendo, sarà quindi soltanto la Lovejoy, che il 22 dicembre raggiungerà la minima distanza dal Sole: ”una distanza comunque abbastanza ampia da favorirne l’osservazione”, rileva Masi. Il Sole infatti la illuminerà, rendendola più visibile. Per trovarla bisogna guardare verso Nord-Ovest, tra le stelle della costellazione di Ercole.
”Dal 22 dicembre in poi è visibile solo all’alba, a partire dalle cinque del mattino”, spiega Masi. Da quel momento comincerà ad abbassarsi progressivamente sull’orizzonte. Per osservarla al meglio bisogna quindi allontanarsi dalla città, in un luogo dall’orizzonte sgombro. Ma vale davvero la pena: ”è una cometa splendida ed estremamente fotogenica – osserva l’astrofisico – e mostra una notevole attività nell’evoluzione della coda”.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com