Italia

Da Bari riparte l’Italia. Assemblea pubblica domenica 15 dicembre all’Excelsior. Movimento 9 dicembre

1466076_10202821953179658_569499196_nBari, dopo la protesta di piazza ecco che arriva una assemblea pubblica.. Domani mattina, domenica 15, all’hotel Excelsior è assemblea. Alla discussione parteciperanno tutti i cittadini che aderiscono mobilitazione nazionale 9 dicembre.

L’Italia Riparte, questo è  lo slogan dell’assemblea, dalla protesta alla proposta, si legge, circola pure un manifesto “Da Bari riparte l’Italia”, il manifesto politico poi sarebbe da definire ma pare essere  “elaborato anche da alcuni collettivi universitari e da studenti e professori di 15 istituti scolastici liceali”. Il documento si legge in rete verrà approvato dall’assemblea. Il nostro obiettivo – continua il Movimento 9 Dicembre 2013 – è quello di dare vita, a partire da Bari e dalla Puglia, alle ‘Assemblee Sovrane’ e ad un grande patto federativo tra esse formato da persone, associazioni e movimenti civici, i più dinamici e rappresentativi delle istanze di un indifferibile rinnovamento della società italiana e di una più ampia partecipazione diretta dei cittadini a tutte le decisioni che influenzano la nostra vita, condizionando il presente e il futuro di noi tutti, dei nostri figli e dei nostri nipoti. È assolutamente necessario riappropriarci della sovranità che la Costituzione della Repubblica attribuisce direttamente ed esclusivamente al popolo italiano e non ai ristretti circoli dei partiti o peggio ai loro segretari e proprietari”.

Intanto su Fb si trova del materiale interessante.

Costituzione: “Assemblea Sovrana dei Cittadini”:

“15 DICEMBRE 2013 DA BARI, DALLA PUGLIA, RIPARTE L’ITALIA”..

Appuntamento con la Storia all’hotel Excelsior via Giulio Petroni domenica 15 dicembre a partire dalle ore 10 e proseguendo per tutta la giornata fino alle ore16 s’incontreranno i Cittadini che hanno aderito alla mobilitazione nazionale “9 DICEMBRE L’ITALIA SI FERMA!” e che hanno presidiato i “rallentamenti” (e non i blocchi) sulle tangenziali e hanno partecipato alle varie manifestazioni in Città occupando per una settimana piazza della Libertà e sfilando correttamente in corteo nel centro cittadino..

UNA SENTENZA CHE STA FACENDO TREMARE I PALAZZI DEL POTERE E CHE RIPORTERA’ L’ITALIA INDIETRO DI TRE LEGISLATURE”..

In attesa di leggere le motivazioni della sentenza della suprema Corte Costituzionale (di cui al momento conosciamo il solo “dispositivo”) circa l’incostituzionalità della legge “porcellum” e davanti al desolante scenario offerto dalla politica italiana in un momento di profonda crisi economica ed istituzionale, bisogna conservare la speranza fondata sulla consapevolezza dell’enorme patrimonio di idee e di energie vive nel cuore della nostra Italia, per secoli riferimento culturale in Europa e nel mondo.. Siamo convinti che questa grande ricchezza di valori e potenzialità tipicamente italiane devono solo trovare le vie giuste per poter emergere ed esprimersi compiutamente a beneficio del Paese intero..

“RICOSTRUIRE IL TESSUTO SOCIALE CON LE PERSONE RIUNITE IN ASSEMBLEE SOVRANE FEDERATE TRA ESSE”..

Il nostro obiettivo è quello di dare vita – a partire da Bari e dalla Puglia – alle “Assemblee Sovrane” e ad un grande patto federativo tra esse formato da persone, associazioni e movimenti civici, i piu’ dinamici e rappresentativi delle istanze di un’indifferibile RINNOVAMENTO della società italiana e di una piu’ ampia PARTECIPAZIONE diretta dei cittadini a tutte le decisioni che influenzano la nostra vita condizionando il presente e il futuro di noi tutti, dei nostri figli e dei nostri nipoti. E’ assolutamente necessario riappropriarci della sovranità che la Costituzione della Repubblica attribuisce direttamente ed esclusivamente al popolo italiano e non ai ristretti circoli dei partiti o peggio ai loro segretari e proprietari..

“I TEMPI SONO MATURI PER PASSARE FINALMENTE DALLA REPUBBLICA DEI PARTITI ALLA REPUBBLICA DEI CITTADINI”..

Di fronte alla mediocrità imperante nel nostro Paese in un momento così delicato, in cui sono in pericolo le stesse fondamenta della nostra società, noi cittadini dobbiamo prendere coscienza che non abbiamo altra scelta: abbiamo il dovere di uscire dall’ombra del comodo disimpegno delle nostre vite lavorative e familiari per tutelare in prima persona il nostro presente e progettare insieme l’avvenire..

“NON SI PUO’ PIU’ RIMANDARE O DELEGARE AD ALTRI, E’ IN GIOCO LA NOSTRA VITA E QUELLA DEI NOSTRI AFFETTI PIU’ CARI!”..

Questo è l’appello che rivolgiamo a tutti gli italiani di buona volontà dal piu’ profondo del cuore, accompagnato da una proposta in sei punti per la RINASCITA dell’Italia, a partire da Bari e dalla Puglia, una terra ricca di natura e oggi spogliata non solo dalle prospettive di un futuro migliore ma anche da quasi un milione e mezzo di persone (un esodo biblico, tra cui trecentomila giovani laureati) che hanno dovuto abbandonarla in quest’ultimi dieci anni. Questi i nostri obiettivi per reinventare la società, per ricostruire l’Italia..

Donato Cippone Movimento 9 Dicembre 2013 “da Bari riparte l’Italia!”

Infotel: 335/1275607

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close