Editoriali

“Del Racconto, il Film Indoor” tra ricerca e pregiudizio discute sugli incubi della vita reale

“Del Racconto, il Film Indoor” tra ricerca e pregiudizio discute sugli incubi della vita realeSabato 14 dicembre – ore 19.30, Castello Normanno Svevo (Sannicandro di Bari), domenica 15 dicembre – ore 18.30, Palazzo della Cutlura (Modugno)

 Ideali, sacrifici, pregiudizi. Il fine settimana della rassegna cineletteraria “Del Racconto, il Film Indoor si prospetta ricco di spunti di discussione e riflessione. Sul ruolo della ricerca e dell’Università prima di tutto, sull’importanza della tolleranza e sul concetto di colpevolezza dopo.

Si inizierà domani, sabato 14 dicembre, nel Castello di Sannicandro di Bari per “Del Racconto, la Ricerca”. Alle 19.30 la regista Costanza Quatriglio presenterà “Con il fiato sospeso”, il film-shock interpretato da Alba Rohrwacher e Anna Balestrieri, ispirato alla vera storia di giovani scienziati contaminati a Catania nei laboratori di chimica. La pellicola è ispirata al diario di Emanuele, ricercatore di Farmacia dell’Università di Catania, morto di tumore al polmone nel dicembre 2003, cinque anni prima che i locali di chimica venissero chiusi per inquinamento ambientale. Insieme con la regista interverrà il rettore dell’Università degli Studi di Bari Antonio Felice Uricchio, Lea Durante e Francesca R. Recchia Luciani anch’esse dell’Università “Aldo Moro”, Francesco Leonetti rappresentante dei ricercatori nel CdA dell’Università di Bari e coordinatore del RIUNIBA.

Domenica 15 dicembre, invece, la rassegna si sposterà a Modugno per “Del Racconto, il Pregiudizio”. A partire dalle 18.30 nel Palazzo della Cultura, verrà proiettato “Il sospetto” di Thomas Vinterberg. Protagonista è Lucas, un insegnante d’asilo, accusato di aver molestato Klara, figlia del suo migliore amico. Una caccia al mostro che Lucas affronterà a testa alta nell’attesa di provare alla comunità la sua innocenza.

La prima edizione della Rassegna “Del Racconto, il Film Indoor, organizzata dalla cooperativa sociale “I bambini di Truffaut” e diretta da Giancarlo Visitilli, si svolge in cinque Comuni: Mola di Bari, Modugno, Sannicandro di Bari, Toritto e Bari. La Rassegna vanta il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Mola di Bari, Sannicandro di Bari, Toritto, Modugno, Apulia Film Commission, L’Edificio della Memoria, I dialoghi prima dei dialoghi, I.I.S.S. “P. Sette” Santeramo in Colle, Liceo “M. Polo” Bari, Liceo “G. Bianchi Dottula” Bari, I.I.S.S. “Da Vinci-Majorana” Mola di Bari, Ordine degli avvocati di Bari, Associazione Nazionale Magistrati, Centro Interuniversitario di ricerca per gli Studi Gramsciani, UNICEF, ABA di Ruvo di Puglia, ARCIgay, VI Circoscrizione Bari (Carrassi – San Pasquale), Ordine giornalisti Puglia, Associazione della Stampa di Puglia, Coop. Progetto Città, F.I.D.A.P.A. Sez. Modugno, Sportello Elp, Libreria “Culture Club Cafè” di Mola di Bari, libreria ufficiale della Rassegna insieme con “Libriamoci” di Bitritto.

Per evitare problemi di parcheggio a Mola di Bari, l’organizzazione consiglia a quanti vorranno partecipare di lasciare l’auto in Corso Italia, proprio all’ingresso della città provenendo da Bari.

L’ingresso agli eventi non prevede il pagamento di un biglietto, ma un contributo libero, anche minimo, da destinare ai progetti sociali della cooperativa, a favore dei minori

Seguirà comunicato per sabato 21 dicembre.


Per informazioni:
Segreteria Coop.
cell. 342.6624110 – ibambiniditruffaut.segreteria@gmail.com
Sito: www.ibambiniditruffaut.it
Twitter: @DelRaccIndoor#DelRaccIndoor
Pagina Facebook:
Del Racconto, il Film Indoor


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close