Italia

Dentro il movimento 9 di dicembre. Chi è il comunicatore FB Gabriele Baldarelli

Baldarelli FBMovimento 9 di dicembre, una galassia variopinta. Le piazze virtuali del noto social network sono gestite tutto o quasi da Gabriele Baldarelli. E’ Baldarelli che comunica le notizie di rilievo sulle pagine del coordinamento ed è lui che in queste ore urla sul web all’alto tradimento.

Un profilo FB quelo di Baldarelli animano solo ed esclusivamente dalla protesta e, in precedenza, dall’Anticastismo.

Abbiamo cercato qualcosa sul web per fare un rapido profilo di Baldarelli.

Troviamo così qualche intervista del 2012 ” La nuova malattia che sta attanagliando il nostro Paese è sicuramente il malgoverno nella sua peggiore espressione. Un’epidemia che dal potere centrale romano si sta diffondendo alle realtà locali creando un circolo vizioso infettivo che semina morti tra i disperati.””..l’impossibilità di questo governo e dell’attuale Parlamento di rappresentare degnamente il Popolo Sovrano, sono nati nel web una miriade di gruppi e movimenti politici. Dignità Sociale, come affermazione di una società che rifiuta la legge della forza e della sopraffazione sia fisica che ideologica assicurando in concreto gli stessi diritti e doveri a tutti gli individui nessuno escluso, ha promosso un’ azione di mediazione con l’intento di riunire tutte queste forze politiche emergenti.”

Nell’ontervista si legge che Baldarelli era già attivo prima del 2012 e cercava di creare un coordinamento nazionale di  Dignità Sociale.Un altro movimento, l’ennesimo che crea la galassia del Movimento 9 di dicembre. Dignità Sociale è un movimento civico che nasce dal C.R.A., un Comitato Riunito di Agricoltori dell’Agro pontino.  Dignità Sociale, ricordiamo, alla nascita,  aveva come presidente il  Generale Antonio Pappalardo,  e dello stesso movimento è anche Calvani. Baldarelli nel web sembra molto attivo, un frequentatore e commentatore di decine di siti.

Baldarelli è lo stesso che ai primi di dicembre scriveva”

“Consigliamo a tutti i cittadini Italiani di fare provviste in vista dello ‘Sblocco’ che inizierà il 9 dicembre. Dopo qualche giorno di protesta si possono verificare mancanze di generi alimentari o altro, consigliamo quindi di provvedere in anticipo a tali inconvenienti. A tutti coloro che immancabilmente ci accuseranno di mettere in ginocchio il paese, noi rispondiamo così: se ancora non ve ne siete accorti, il paese è praticamente sdraiato a terra!!!! Per operare il tumore, serve per forza un taglio chirurgico!! W l’Italia e che Dio vi benedica!!”.

Baldarelli sembra sia uno dei pochi del movimento ad avere chiaro il potere di internet infatti tempo addietro dichiarava che “una delle problematiche principali è quella di creare una reciproca conoscenza che logisticamente risulta molto difficile data la dislocazione su tutto il territorio italiano delle persone dei vari movimenti e quindi tale conoscenza che inizia tramite i social network e internet ha poi momenti di approfondimento negli incontri che vengono organizzati. ” Baldarelli già nel 2012 dichiarava” …le contrapposizioni fra imprenditori e salariati che troppo spesso porta a dimenticare che la vera frapposizione è solo fra i cattivi imprenditori e salariati e quindi altro schema che divide il popolo e favorisce i signori dei palazzi e delle caste.” E analizzava un ipotetico documento programmatico intorno al quale sembrano avere le basi anche alcuni coordinamenti del movimento 9 di dicembre” La base programmatica che potrebbe e dovrebbe unire e rendere governabile il nostro paese dovrebbe essere la riaffermazione del primo articolo sancito dalla carta costituzionale: il popolo e’ sovrano. E’ il popolo il sovrano non coloro che hanno usurpato il potere popolare sancito dalla Costituzione. ” Argomento questo che pare essere uno dei leit motiv del movimento  E poi, ” La differenza la sta facendo la rete. Internet e i social network dove l’informazione viaggia libera permettono alle persone che vi accedono maggiori opportunità rispetto a coloro non frequentano la rete. Tutto è comunque in veloce evoluzione. Come dice un proverbio: si possono recidere tutti i fiori ma non si può fermare la primavera…” “Non fidatevi di coloro che ci hanno portato in questa situazione in cui milioni di nostri connazionali sono letteralmente alla fame. Cacciamoli via, democraticamente, nel rispetto e nel ripristino di quei valori sanciti dalla nostra costituzione che loro hanno calpesta”

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close