Italia

False licenze nel Varesotto 14 denunciati tra cui un ex sindaco

taxiL’organizzazione era composta da un ex sindaco di un comune della Valcuvia, dal comandante dei vigili del servizio di polizia locale in convenzione tra comuni limitrofi e da tre intermediari che facevano da tramite con gli acquirenti delle licenze.

La  Guardia di Finanza di Luino ha smantellato una complessa associazione per delinquere, con sede nella Valcuvia, in provincia di Varese, che creava e vendeva licenze per noleggio di taxi con conducente ideologicamente false. L’organizzazione era composta da un ex sindaco di un comune della Valcuvia, dal comandante dei vigili nell’ambito del servizio di polizia locale in convenzione tra comuni limitrofi e da tre intermediari che facevano da tramite con gli acquirenti delle licenze.  Gli illeciti risalgono alla gestione amministrativa dal 2003 al 2008.

Il comandante del consorzio, approfittando della sua posizione di funzionario, predisponeva finti bandi di gara per titoli, per la concessione di licenze di noleggio con conducente a finti tassinari che erano attivi presso l’aeroporto della Malpensa. In cambio delle finte licenze venivano percepite mazzette da 8 a 15mila euro. Le mazzette incassate dell’associazione secondo le indagini superano  i novantamila euro. Gli intermediari, operanti anche loro nel settore dei taxi ed in una scuola guida di Gallarate, procuravano i clienti in cambio evidentemente di una percentuale sulle mazzette. Sequestrate almeno venti licenze e denunciate complessivamente 14 persone tra cui gli amministratori pubblici.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close