Esteri

Marocco: Cordoglio del Re Mohammed VI alla vedova di Mandela e al Presidente del Sudafrica

foto storica, S.M.Hassan II e MandelaRabat, 6 dicembre 2013 – Il Re Mohammed VI ha inviato messaggi di cordoglio e di compassione alla signora Graça Machel Mandela, vedova di Nelson Mandela, deceduto ieri notte all’età di 95 anni e al Presidente della Repubblica di Sudafrica, Jacob Zuma.

In questo messaggio, il Sovrano afferma di aver “appreso con profonda emozione la perdita di tuo marito, grande leader emblematico della contestazione anti Apartheid e primo Presidente del Sudafrica post segregazionista”. “In questa dolorosa circostanza”, SM il Re “presenta alla signora Graça Machel Mandela, e attraverso di essa, a tutti i parenti e amici del defunto, le sue più attristite condoglianze e l’espressione di tutta la Sua compassione, implorando l’Onnipotente di avere il defunto nella Sua santa misericordia e di concedere alla vedova sostegno e conforto, in questa dolorosa prova”. Il Sovrano indica con tutto ciò che “il defunto era un uomo di pace e di convinzioni che ha lavorato instancabilmente per il trionfo dei valori di libertà, di dignità e di democrazia”.

SM il Re si rivolge, inoltre, a tutto il popolo Sudafricano, tramite il Presidente della Repubblica Sudafricana, Jacob Zuma, con le Sue più sentite condoglianze e l’espressione di tutta Sua compassione, rendendo omaggio alle grandi qualità morali e al coraggio politico di questo leader della pace, in cui la Storia ricorderà per sempre la sua lotta contro il razzismo e la discriminazione, così come la lotta per la costruzione di un Sudafrica nuovo. Quindi SM il Re rende omaggio a un uomo di Stato eccezionale, venerato dal suo popolo e all’unanimità rispettato in tutto il mondo, per la sua lotta contro le devastazioni della segregazionismo e delle disuguaglianze sociali.

Il Sovrano ricorda che “il defunto aveva sviluppato un rapporto tutto particolare con Mio paese che l’ha sostenuto dalla prima ora della sua lotta contro l’Apartheid. Il defunto Mandela ha, così trascorso lunghi periodi in Marocco, nei primi anni 60, durante i quali ha ricevuto un sostegno pioniere, politico e materiale per la sua azione”.

SM il Re ricorda anche che dopo la sua liberazione, Mandela ha visitato il Regno del Marocco, nel novembre 1994, per ringraziarlo per la sua perfetta solidarietà al popolo sudafricano fratello. “In questa occasione, Il defunto Mio padre, Sua Maestà il Re Hassan II l’ha ben onorato, per la sua straordinaria lotta per l’uguaglianza e la giustizia”.

Il sovrano sottolinea che “i legami singolari tessuti dal defunto con il popolo marocchino e il suo Regno hanno potuto continuare a svilupparsi dopo la mia ascesa al Trono, in particolare durante la sua ultima visita privata a Rabat, in agosto 2005”.

SM il Re nota altresì che il defunto Presidente Mandela ha saputo, con saggezza e perspicacia, come portare alto i valori universali della libertà, la giustizia, la pace e della tolleranza. Ha saputo, con forza e determinazione, far valere i suoi ideali e la sua posizione intangibile a favore della conservazione della sovranità nazionale e dell’integrità territoriale dell’insieme degli Stati africani.

Infine, il Sovrano sottolinea che “durante il esercizio della più alta carica dello Stato, il defunto ha rispettato la legittimità del Marocco nel suo Sahara e non ha mai voluto riconoscere né sostenere la divisione o la partizione del Mio paese”.

Nelson Mandela era molto conosciuto in Marocco negli anni 60, aveva soggiornato in questo paesi che accoglieva i rivoluzionari sudafricani e dava sostegno politico e materiale, ufficiale e popolare, anche tramite ex resistenti ed i rivoluzionari marocchini per sconfiggere l’Apartheid.

Come tutti i rivoluzionari africani che rispettano il passato comune di lotta per la libertà e i principi di emancipazione, della dignità e della giustizia, Nelson Mandela, nel suo mandato da Capo di Stato, ha sempre rispettato la legittimità del Marocco nel suo Sahara e non era mai contro l’integrità e l’unità del Marocco. 

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close