Società

Natale: basta auguri standarizzati via mail o social ecco perchè

auguri di nataleEd è un tripudio di colori sui social network, è Natale. In rete già da qualche ora è partita la gara all’augurio più bello, video, cartoline, foto, post di ogni genere irradiano colori sgargianti, sciupano byte ed emanano una sorta di buonismo mondiale. Le caselle di posta elettronica vengono invase da ogni genere si supporto media, apri le mails ed una caterva di alberi colorati, lucine intermittenti, musiche automatiche, presepi, sacre famiglie, Babbo Natale, pupazzi di neve, renne ricordano che a giorni è Natale.

Le aziende in automatico ricordano a tutti i clienti quando siano importanti per loro e così inviano auguri personalizzati dove però il richiamo al marchio aziendale non può mica mancare, un presepio o un Bambinello ti arriva nella mail anche se non, per caso, non sei cattolico, ma è Natale e nessuno si ricorda che c’è anche chi non festeggia.


Ecco poi che c’è anche chi sfrutta le feste natalizie per anticipare progetti editoriali, offerte sconti e quanto altro.

Auguri a valanga, proposte in eccesso fanno perdere il giusto senso della festa. Così pare.

Le mailing list diventano ormai un modo unico per ricordarsi di tutti ma standarizzano troppo il vero senso degli auguri. Ma va bene così?

Forse no, forse almeno chi può potrebbe dedicarsi ad inviare auguri veri e personalizzati anche attraverso tutti i mezzi di comunicazione che abbiamo, i messaggi ipocriti ed alla cieca non sono un  bel gesto.

Pensiamoci prima di farci prendere dal vortice.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close