EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Arriva la Befana tradizioni dell’Epifania in Italia ed Europa

Arriva la Befana tradizioni dell'Epifania in Italia ed EuropaDopo il Natale e dopo il Capodanno, per concludere il periodo natalizio si festeggia l’Epifania. E’ questo il giorno dedicato alla Befana, la vecchietta che, a cavallo di una scopa, porta piccoli doni ai bimbi buoni e carbone ai bimbi un pò monelli. In Italia e in Europa, si svolgono molti festeggiamenti per la Befana. Eccone alcuni molto caratteristici.

In alcuni paesi della Toscana, la sera del 5 gennaio, gruppi di fanciulli e di adulti, vanno di porta in porta intonando la canzone della Befana, la Befanata, accompagnati dal suono di alcuni strumenti; è un’usanza per propiziare la bontà della Befana e ricevere qualche dono in cambio.

In Friuli Venezia Giulia il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, viene acceso il tradizionale  covone di rovi con in cima un pupazzo che rappresenta la Befana: il Pignarul. E’ un’usanza per salutare le feste oramai passate e fare previsioni su come sarà l’anno nuovo in base alla direzione che prenderà il fumo del falò.

A Roma in Piazza Navona, tra le bellezze artistiche del posto, le giostre e le bancarelle cariche di ciambelle giganti e dolciumi di ogni genere, la notte tra il 5 e il 6 gennaio arriverà la Befana in persona che intratterrà tutti i bambini presenti e saluterà le feste appena passate.

Anche nel sud italia diverse sono le tradizioni particolari per l’Epifania.

A Catania, si può assistere alla Sfilata Storica dei Magi ad Aciplatani, una rappresentazione che coinvolge tutto il paese e dove vengono raffigurati oltre 300 personaggi biblici.  A Mezzojuso, nel palermitano, invece, a festa dell’Epifania viene celebrata secondo il rito ortodosso; durante i festeggiamenti si può assistere alla tradizionale Vulata d’a palumma,  un rito durante viene liberata una colomba che simboleggia la discesa dello Spirito Santo.

Se ci spostiamo in altre parti d’Europa troviamo altrettanti festeggiamenti per salutare la Befana e tutte le feste del periodo natalizio.

In Islanda, il 6 gennaio viene chiamato” il tredicesimo“, perchè da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. I festeggiamenti iniziano con una fiaccolata, alla quale partecipano anche il re e la regina degli elfi. A metà strada arriva anche l’ultimo dei Babbo Natale, il tredicesimo. Tutto ha fine con un falò e fuochi d’artificio.

In Spagna, la sera del 5 gennaio, i bambini aspettano che passino i Re Magi, ai quali scrivono anche letterine. Curiosa è l’usanza di mettere davanti alla porta un bicchiere d’acqua per i cammelli assetati, qualcosa da mangiare e una scarpa, dove i Magi lasceranno i loro doni. In altre città spagnole, invece, si tiene un corteo durante il quale i Re Magi sfilano per le vie su dei carri riccamente decorati.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com