Editoriali

La Festa di Sant’Antonio Abate a Perugia

Chiesa_Sant_Antonio_Abate_1_20110517_1126_3558L’Associazione “RI VIVI BORGO Sant’ ANTONIO”, in collaborazione con il Comune di Perugia organizza per venerdì 17 gennaio 2014 la Festa di Sant’Antonio Abate, tradizionalmente celebrata presso il Borgo che dal Patrono degli animali prende il nome.

Anche quest’anno è prevista un’anteprima il 16 gennaio con l’esposizione della statua lignea del Santo sulla piazzetta ubicata lungo Corso bersaglieri, l’accensione del falò ed un momento conviviale con canti e balli popolari.
Gli eventi principali del programma del 17 gennaio sono le visite guidate dei bambini e dei ragazzi delle scuole cittadine al Borgo e incontro con alcuni animali domestici; alle ore 11, la celebrazione della Santa Messa e la benedizione del Dolcepane che sarà distribuito ai cittadini nel pomeriggio; dalle ore 15.00 si svolgerà la benedizione degli animali domestici e alle ore 16,00 la comunicazione da parte del Sindaco dell’ingresso di Borgo sant’Antonio nel Club de “I Borghi più belli d’Italia”. A seguire il concerto del Coro del CAI di Perugia diretto dal Maestro Paolo Ciacci e il 1^ Palio del Borgo con la sfida tra i borgaroli di Sant’Antonio e quelli di San Giovanni.

Il ricco programma della giornata prevede, inoltre, interessanti mostre ed esposizioni, la visita all’Oratorio di Sant’Antonio Abate che viene riaperto al pubblico dopo oltre 40 anni, laboratori per bambini, momenti dedicati ai nostri amici a quattro zampe, degustazioni di prodotti tipici.

Il programma dettagliato della Festa è consultabile nel sito www.borgosantantonio.org..

Protagonisti della manifestazione saranno gli animali, strettamente collegati al culto di Sant’Antonio. I bambini delle scuole elementari e medie della città potranno conoscere da vicino alcuni animali domestici e potranno ammirare anche alcuni animali di grosse dimensioni come i cavalli, gli alpaca e gli asinelli.

Parteciperanno, quali graditi ospiti, alcuni Corpi delle Forze armate e squadre della protezione civile che operano sul territorio con l’ausilio di cani addestrati alla lotta contro la criminalità e al soccorso della popolazione civile.

Nel ricco programma del giorno 17 gennaio particolare valore assume per gli abitanti del quartiere la comunicazione dell’ingresso di Borgo Sant’Antonio nel Club de “I Borghi più belli d’Italia”. Nell’occasione il Presidente del Club, Fiorello Primi, consegnerà al sindaco Boccali il diploma che sancisce ufficialmente il riconoscimento al Borgo di Socio onorario per gli anni 2014 e 2015. La cerimonia sancirà anche la riconsegna al Borgo e alla città dell’antico Oratorio della Confraternita di sant’Antonio Abate, che contiene splendidi affreschi di Francesco Appiani e figure di Nicola Giuli, realizzate nel ‘700. Tiziana Biganti, della locale Soprintendenza e Francesco D’Amelj, responsabile dell’ufficio per i beni culturali della Curia perugina, evidenzieranno l’importanza storica e architettonica di questo Oratorio e illustreranno le successive fasi di recupero e restauro.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close