SaluteSocietà

Progetto Natale 2013: da 10 anni Angelini al fianco dei Pediatri Babbo Natale

Progetto Natale 2013: da 10 anni Angelini al fianco dei Pediatri Babbo NataleIn occasione del 10° anniversario dell’iniziativa di solidarietà promossa da Angelini, 1.500 pediatri hanno distribuito doni ai bambini ospitati in case famiglia, ospedali e, per la prima volta, presso un centro accoglienza immigrati della Sicilia. Progetto Natale è una delle iniziative della campagna NienteMale, promossa da Angelini.

Milano, 28 gennaio 2014 – Ha tagliato il traguardo del 10° anno il Progetto Natale, l’iniziativa promossa da Angelini con l’obiettivo di donare un sorriso ed un Natale sereno ai bambini indigenti, orfani e malati ospitati in case famiglia e ospedali. Un progetto importante che, nel corso degli anni, ha ottenuto i patrocini di SIP (Società Italiana di Pediatria), SIMEUP (Società Italiana di Emergenza Urgenza in Pediatria), SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale), FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) e Pensabambino.

“Siamo orgogliosi di aver festeggiato i 10 anni di Progetto Natale,” – dichiara Fabio De Luca, General Manager della Divisione Pharma Angelini – “che rappresenta un momento gioioso che ci fa uscire dalle vesti tradizionali per vestire i panni di Babbo Natale a favore dei bambini più bisognosi di affetto. Un ringraziamento speciale va ai Pediatri i quali,” – conclude De Luca – “superando il numero di adesioni della scorsa edizione, hanno reso possibile la realizzazione dell’iniziativa, regalando doni e sorrisi ai bambini accorsi nei loro ambulatori”.

In occasione del 10° compleanno dell’iniziativa, 1.500 pediatri hanno vestito i panni di Babbo Natale per consegnare oltre 21.500 doni ai bambini meno fortunati ospiti di 12 case famiglia, 227 ospedali, 1.260 ambulatori e poliambulatori su tutto il territorio nazionale. Oltre ai doni sono stati consegnati, anche quest’anno, due opuscoli didattici: il decalogo Codacons sulla sicurezza dei giocattoli e un leaflet informativo sull’importanza del gioco nel bambino.

Progetto Natale, che dal 2004 ha distribuito doni a oltre 77.000 bambini, è giunto a festeggiare il 10° compleanno grazie anche al prezioso supporto delle società scientifiche che da sempre sostengono l’importanza del pediatra di famiglia come punto di riferimento nella socialità del territorio, e di Pensabambino, organizzazione costituita nel 2004 per promuovere e diffondere la cultura della protezione dell’infanzia in tutte le sue forme. “Tutti i bambini sono uguali” – dichiara il Prof. Pietro Ferrara, Presidente di Pensabambino, pediatra presso l’Università Cattolica e il Campus Bio-Medico di Roma e coideatore del Progetto Natale – “e hanno il diritto di festeggiare il Natale anche in situazioni difficili. Vorrei ringraziare i colleghi medici,” – continua Ferrara – “che hanno aderito all’iniziativa e si sono recati presso i centri coinvolti per consegnare i doni ai bambini”.

Progetto Natale 2013 è stata un’edizione speciale anche perché, per la prima volta, i doni sono stati consegnati ad un centro accoglienza per immigrati della Sicilia, grazie al coinvolgimento dell’ASA, Associazione Solidarietà Adozioni – Onlus, Ente Autorizzato per le Adozioni Internazionali e all’impegno del suo presidente, Maria Virgillito, che si è trasformato in un vero e proprio Babbo Natale. “Quando, lo scorso dicembre,” – dichiara Virgillito – “in un centro di accoglienza di Siracusa che si occupa di assistere e sostenere minori non accompagnati arrivati in Italia, ho consegnato personalmente beni di prima necessità e i giochi offerti nell’ambito del Progetto Natale Angelini, ho visto dei sorrisi che mi hanno riempito il cuore”.

Ai bambini stranieri sono stati consegnati doni che non richiedessero una conoscenza specifica della lingua italiana, mentre gli opuscoli educazionali sulla sicurezza dei giocattoli e sull’importanza del gioco nel bambino sono stati tradotti in inglese e in arabo per andare incontro alle esigenze dei piccoli ospiti stranieri.

“Un’esperienza toccante” – ha continuato il presidente di ASA Onlus – “che ripeterò certamente ancora perché donare un gioco, per qualcuno significa ricevere un semplice regalo, per altri è una scoperta, è un punto di inizio, è simbolo di una nuova vita”.

La Campagna NienteMale Progetto Natale rientra tra le attività previste dalla Campagna di sensibilizzazione sul dolore NienteMale. Da tempo Angelini è attivamente impegnata nell’ambito del dolore e il suo impegno in comunicazione si concretizza attraverso www.nientemale.it, il portale web multitarget che ha l’obiettivo di favorire una maggiore conoscenza del dolore e della sua gestione ottimale presso medici, farmacisti e pubblico. All’interno degli obiettivi e delle azioni già previste dal portale, si inserisce lo sviluppo di nuovi progetti rivolti ai medici, ai pazienti ed, in particolare, ai bambini dove la cura del dolore assume un ruolo ancora più centrale, in quanto può minarne in maniera importante l’integrità fisica e psichica.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close