EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sclerosi Multipla: Macerata, via al metodo Zamboni

gazzoni  reg_marche(AGI) – Pesaro, 3 gen. – Ha preso avvio nelle Marche lo studio organizzato dall’Asur regionale, sostenuto dalla Fondazione Carima, e finalizzato a valutare l’efficacia e la sicurezza dell’angioplastica dilatativa delle principali vene cerebrali extracraniche in corso di insufficienza venosa cronica cerebrospinale, associata alla sclerosi multipla (SM).

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto ‘Brave Dreams‘, promosso dall’azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara e guidato dal professor Zamboni. Tale sperimentazione, che sta interessando diversi centri in Italia per un totale di circa 500 pazienti, sarà condotta nelle Marche su 30 pazienti.

Il primo intervento di disostruzione, avvenuto il 31 dicembre scorso, è stato portato a termine con successo dal dottor Alborino nel reparto di radiologia del nosocomio di Macerata, dopo la selezione clinico-diagnostica effettuata presso la clinica neurologica dell’università di Ancona e l’unità operativa di radiologia dell’ospedale di Civitanova Marche.

Qualora confermasse i risultati attesi, la ricerca, che durerà almeno un anno, potrebbe diventare un punto di riferimento per cio’ che riguarda le possibilità di cura di una patologia tanto invalidante quanto diffusa qual è la sclerosi multipla.
(AGI) Pu1/Sep

Fonte: http://www.agi.it/ancona/notizie/201401031507-cro-ran1002-sanita_macerata_via_a_metodo_zamboni_contro_sclerosi_multipla

About the author

Alessandro Rasman, 48 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related

JOIN THE DISCUSSION