EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

“Del Racconto, il Film Indoor” dalla Festa della Legalità al Quotidiano

Film Indoor”Sabato 1 marzo 2014, ore 8.30 – Liceo “M. Polo”, Bari. Domenica 2 marzo 2014, ore 18.30 – Palazzo della Cultura, Modugno

La rassegna cineletteraria “Del Racconto, il Film Indoor” fa la “festa alla legalità”, alla cultura del fare, all’importanza della denuncia, alla memoria sana, quella che ci permette di cambiare e di maturare. E lo fa con la prima “Festa della Legalità” nell’ambito del programma de I dialoghi prima dei dialoghi. La degna chiusura di un progetto importante ed irrinunciabile come “L’Edificio della memoria” organizzato dalla cooperativa sociale “I Bambini di Truffaut” in collaborazione con Associazione Nazionale Magistrati, Ordine degli Avvocati di Bari, Ordine dei Giornalisti di Puglia, IISS “P. Sette” Santeramo in Colle, il Liceo “Marco Polo” di Bari e Regione Puglia, I dialoghi prima dei Dialoghi.

La Festa della Legalità si svolgerà a Bari sabato 1 marzo a partire dalle 8.30, nel Liceo Marco Polo v.le Giuseppe Bartolo 4/6. Andrà avanti sino alle 12.30. Fitto il programma degli appuntamenti che inizieranno con l’accoglienza a cura degli allievi del Laboratorio Musicale Liceo “M. Polo” di Bari, del maestro Raffaele Nicolì.

Alle 9.30 seguirà il saluto dei magistrati Angela Arbore e Marco Guida, ideatori e promotori de L’Edificio della Memoria. Alle 10 il primo dei lavori degli studenti che hanno partecipato al progetto: “Un altro giorno” corto di animazione sulla vita di Giancarlo Siani ad opera dell’IISS “P. Sette” di Santeramo in Colle, prodotto dalla Cooperativa Sociale I bambini di Truffaut.

Alle 10.30 le riflessioni di don Marcello Cozzi, vicepresidente nazionale dell’Associazione Libera. Alle 11.15 sarà la volta della presentazione del video “Un Grumo di legalità” ad opera dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII-Binetto di Grumo Appula, prodotto dalla Cooperativa Sociale I bambini di Truffaut nell’ambito del Progetto “Scap” di Officine Culturali Grumo.

I testimoni, parenti di vittime di mafia, parleranno alle 11.45: Pinuccio Fazio, padre di Michele ucciso per errore a Bari vecchia mentre tornava a casa, ed un familiare di Giuseppe Mizzi, ucciso per un tragico scambio di persona, in un agguato mafioso a Carbonara la sera del 16 marzo 2011. Saranno loro a spiegare l’importanza della denuncia, i danni provocati dall’omertà, a raccontare il dolore che la mafia diffonde a macchia d’olio, e a dare il loro messaggio disperanza.

Si riprenderà alle 12.15 con la presentazione del video “Da cosa loro a casa nostra”, ad opera del Liceo “M. Polo” di Bari. Gran chiusura alle 12.30 con la musica degli allievi del Laboratorio Musicale Liceo “M. Polo” di Bari, del maestro Raffaele Nicolì.

 Per chi volesse approfondire il concetto di legalità, poi, nel Liceo sarà allestito un banco con prodotti equo-solidali e pubblicazioni sulla Legalità, ad opera della Libreria SvoltaStorie di Bari.

Domenica 2 marzo invece, la rassegna cineletteraria si sposterà a Modugno per una serata organizzata in collaborazione con il Comune e la F.I.D.A.P.A. Sez. Modugno. Dalle 18.30, nel Palazzo della Cultura, inizieremo a parlare di “Quotidianità” con la formula di sempre: un libro ed un film. Cominceremo parlando di politica, interesse e brogli con il libro dello scrittore Piero Rossi intitolato “Due o tre croci sopra” e pubblicato da Gelsorosso. Un modo, ironico ma non superficiale, per capire cosa si nasconde dietro il microcosmo “seggio”, un ambiente che per pochi giorni racchiude tutte i pregi e le nefandezze del mondo esterno. Converserà con l’autore l’animatrice culturale Ines Pierucci.

Il film scelto per la serata è “Tutti contro tutti” di Rolando Ravello. Come affrontare l’occupazione di casa propria? Come far valere il diritto alla casa, alla propria casa? Ce lo racconta Agostino che di ritorno dalla chiesa per la prima comunione del figlio, scopre che il suo appartamento è stato occupato e la serratura sostituita.

La prima edizione della Rassegna “Del Racconto, il Film Indoor, organizzata dalla cooperativa sociale “I bambini di Truffaut” e diretta da Giancarlo Visitilli, si svolge in cinque Comuni: Mola di Bari, Modugno, Sannicandro di Bari, Toritto e Bari. La Rassegna vanta il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Mola di Bari, Sannicandro di Bari, Toritto, Modugno, Apulia Film Commission, L’Edificio della Memoria, I dialoghi prima dei dialoghi, I.I.S.S. “P. Sette” Santeramo in Colle, Liceo “M. Polo” Bari, Liceo “G. Bianchi Dottula” Bari, I.I.S.S. “Da Vinci-Majorana” Mola di Bari, Ordine degli avvocati di Bari, Associazione Nazionale Magistrati, Centro Interuniversitario di ricerca per gli Studi Gramsciani, UNICEF, ABA di Ruvo di Puglia, ARCIgay, VI Circoscrizione Bari (Carrassi – San Pasquale), Ordine giornalisti Puglia, Associazione della Stampa di Puglia, Coop. Progetto Città, F.I.D.A.P.A. Sez. Modugno, Sportello Elp, Libreria “Culture Club Cafè” di Mola di Bari, libreria ufficiale della Rassegna insieme con “Libriamoci” di Bitritto.

L’ingresso agli eventi non prevede il pagamento di un biglietto, ma un contributo libero, anche minimo, da destinare ai progetti sociali della cooperativa, a favore dei minori


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com