Salute

Esistono terapie anti-calvizie validamente efficaci?

Tratamenti calvizieCerchiamo di dare una risposta a questo interrogativo che attanaglia quanti combattono contro questo problema. I trattamenti più efficaci per contrastare la calvizie ed intervenire efficacemente contro la caduta dei capelli si basano su una combinazione di più terapie, ovvero tendono a prendere in considerazione trattamenti che combinano l’azione e l’efficacia di terapie miste, cioè di modalità di intervento che accostano l’azione dei principi attivi con prodotti studiati specificamente per ridurre al minimo o contrastare i fattori principali che sono alla base ed all’origine della calvizie e della caduta in generale dei capelli.

E’ ben noto che tale fenomeno colpisce soprattutto gli uomini in età matura e può provocare disagio, scarsa autostima e preoccupazioni, morale basso e depressione di lieve o alta intensità. Nessuno sembra essere indifferente alla calvizie, per il semplice motivo che l’immagine di sé viene completamente distorta e penalizzata in maniera grave ed indiscutibile. In virtù di quanto esposto, studi clinici hanno attestato che i principi attivi per contrastare la caduta dei capelli devono agire  su vari fattori per essere sufficientemente validi:

– ciclo vitale del capello;

–  processo di miniaturizzazione del follicolo;

– ricrescita del capello;

– prevenzione della fibrosi;

– stimolazione delle reazioni auto-immuni.

In particolare, la rigenerazione follicolare si è dimostrata validamente efficace ed ha portato buoni risultati. E’ un trattamento medico completo contro la caduta dei capelli e contro la tendenza ereditaria dell’alopecia androgenetica. Si basa sulla combinazione tra medicina rigenerativa e biotecnologia. I risultati ottenuti hanno permesso di evidenziare che questa terapia, rallentando la caduta dei capelli, consente di riattivare i follicoli non atrofizzati e di favore la ricrescita dei capelli stessi.

Esso è un trattamento indolore e non chirurgico. Si parte dal presupposto che non sempre la caduta del capello sta a significare la morte del follicolo: su quelli ricettivi alla stimolazione, si può arrestare il processo di miniaturizzazione e produrre capelli sani. In pratica con la stimolazione e la diagnosi genomica si interviene sui follicoli sani mentre durante la fase di infiltrazione, vengono stimolate le cellule staminali presenti nel follicolo riattivando le loro funzioni vitali: le fasi successive promuovono e ristabiliscono con successo le situazioni vascolari e metaboliche per contrastare la calvizie. I trattamenti variano da paziente a paziente, così come i risultati ottenuti.

In conclusione, metodi non chirurgici sembrano essere maggiormente apprezzati per il fatto che la stessa chirurgia sembra risolvere il problema apparentemente, non intervenendo a riequilibrare i capelli ed a rigenerarli.

Tag

Related Articles

Un commento

  1. Condivido pienamente, ho un amico che si è sottoposto a 2 trapianti di capelli e non è ancora soddisfatto, ho trovato notizie su laclinique.it ma le più interessante e ben spiegate le ho trovate in questi siti, calvizie.net e hairclinic.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close