Esteri

Focus sul Tour del Re Mohammed VI in Africa

1927107_775115019183035_616498929_nSua Maestà Il Re Mohammed VI del Marocco in vista ufficiale, dal 18 febbraio 2014, in Mali e Guinea Conakry e in visita di lavoro e di amicizia in Costa d’Avorio e Gabon.

Il Regno del Marocco mette da sempre l’Africa nel cuore delle sue azioni diplomatiche internazionali. La politica estera marocchina concernente Africa si basa su due fondamenti: la sua identità e il suo impegno irreversibile verso le preoccupazioni del suo Continente di appartenenza. La lotta per la libertà, l’unità e l’integrazione in Africa sono i primi impegni del Marocco accanto allo sostegno allo sviluppo duraturo in paesi sub sahariani, particolarmente rafforzando le competenze umane.

Da più di cinquanta anni dopo la mobilitazione del Marocco per incoraggiare le indipendenze a realizzarsi, l’approccio di Sua Maestà il Re è stato marcato dalla continuità delle tradizioni di cooperazione, e dalla volontà rinnovata di consolidare i partenariati con i paesi del Continente nella prospettiva di una relazione forte e attiva sud – sud. Questa volontà politica espressa dal Re si inserisce in perfetto adeguamento con una realtà oggi inevitabile e che si impone nella ridefinizione anche della gouvernance mondiale: il peso dell’Africa nella posta in gioco internazionale.

Guardando le relazioni secolari con Mali e quelle molto antiche con la Guinea, Costa d’Avorio e Gabon, il Marocco ha sempre mantenuto rapporti privilegiati con questi paesi, rapporti basati su legami di Storia umana e spirituale che si sono salvaguardati durante secoli malgrado vicissitudini della Storia.

L’amicizia Marocco – Mali ha conosciuto momenti forti di solidarietà e di identità, la presenza di defunti Modibo Keita e Sekou Toure accanto al defunto Mohamed V, alla Conferenza di Casablanca nel 1961 ha cristallizzato l’impegno di questi paesi per una Africa dignitosa e forte. La crisi maliana di due anni fa è stata l’opportunità di illustrare la presenza e la solidarietà del Marocco sia sul livello bilaterale, regionale che internazionale.

Sul livello bilaterale, mettendo lo sviluppo delle competenze umane civili e militari in centro della sua cooperazione, Il Marocco ha sviluppato un modello di partenariato sud – sud con Mali la Guinea, Costa d’Avorio e Gabon attraverso il sostegno duraturo, la valorizzazione delle competenze e l’implicazione crescente del settore privato. Il Marocco partecipa a numerosi progetti di sviluppo nell’ambito dell’elettricità, la gestione delle risorse d’acqua, d’irrigazione, infrastrutture di base, sanità ecc. dello stesso modo si sono associate numerose imprese pubbliche all’attuazione dell’azione estera del Regno del Marocco in Africa.

Tuttavia, la crescita potenziale in oltre 25 paesi africani di imprese pubbliche e private marocchine in diversi campi (banche, trasporto, formazione professionale, Telecom. Energia, BTP, assicurazioni …) testimonia non solo un impegno realistico nel tessuto economico nei paesi collocati ma precede ugualmente di una convinzione, quella che le economie africane celano di potenzialità di crescita.

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close