Italia

Orodipiù è online, il negozio di “compro oro” a Foggia e a Termoli

downloadTra tante imprese e negozi che devono chiudere i battenti, c’è un settore in continua crescita ed espansione, quello dei compro oro.
In Italia la diffusione di questo settore è cominciata circa quindici anni fa, quando le prime attività aprivano in diverse parti del paese; tra i primi ad aprire un negozio compro oro a Foggia e un negozio compro oro a Termoli è stato Orodipiù, che nel tempo ha avuto la possibilità di svilupparsi e crescere grazie alla fiducia che la clientela ha sempre riposto nell’operato degli addetti al banco.
I compro oro sono ormai tantissimi, non esiste una città o un piccolo paese che non abbia il suo centro di raccolta dei metalli preziosi; il motivo è semplice, sono sempre di più gli italiani che, per un motivo o per un altro, decidono di vendere i propri oggetti preziosi per riscuotere denaro contante.
Il denaro contate è proprio una delle chiavi del successo di questo compro oro, che è uno dei pochi ad essere in grado di versare immediatamente l’intera cifra di valutazione dell’oggetto prezioso in denaro contante, in qualunque momento e presso qualsiasi punto di raccolta; Orodipiù sà bene che chi vende il proprio oro ha aspettative importanti sui guadagni e, per questo motivo, ci tiene a dare immediatamente quanto dovuto e a valutare l’oggetto secondo la quotazione di mercato dell’oro più alta in quel momento disponibile.
Tutte le operazioni vengono svolte davanti agli occhi del cliente, che può vedere coi suoi occhi il risultato della pesata e, quindi, la valutazione finale del suo oggetto: se questa non è soddisfacente, niente obbliga il cliente a concludere la trattativa, può tornare quando la quotazione dell’oro è più alta e riproporre la vendita del suo monile senza costi aggiuntivi.
Se si ha a disposizione una connessione a internet, inoltre, è possibile avere sempre sotto controllo la quotazione dell’oro in tempo reale sul sito orodipiù.it che, agli utenti del web, offre anche un’opportunità in più, ossia il blocco della quotazione dell’oro per le ventiquattrore successive in modo tale che, se nell’immediato non ci si può recare presso un banco per la cessione, entro le 24 ore successive il prezzo rimane bloccato anche se la quotazione reale và diminuendo. Se, invece, la quotazione dell’oro nello stesso arco di tempo è salita, l’addetto al banco può versare la differenza tra la quota bloccata e quella raggiunta, in modo tale da nona arrecare un danno a chi si è recato nel compro oro per vendere il suo oggetto prezioso.
Purtroppo l’attività illegale di alcune attività simili e la grande eco che ha avuto sui media nazionali ha creato una certa diffidenza attorno all’attività dei compro oro negli anni precedenti, ma fortunatamente grazie anche al lavoro onesto e serio di persone come quelle che lavorano da Orodipiù, i clienti hanno conquistato una certa fiducia nel settore.
Ovviamente tutti i centri compro oro Orodipiù seguono pedissequamente le disposizioni di legge in materia di ritiro dell’oro: i monili che vengono portati, di qualsiasi tipo, si chiede vengano accompagnati possibilmente da un documento che ne accerti l’autenticità, oltre che la proprietà, e a chi si impegna a consegnare viene chiesto il documento di identità per la registrazione presso i registri, nel massimo rispetto della privacy.
i compro oro sono una realtà economica importante del nostro paese e, grazie anche alle nuove tecnologie, gli strumenti di controllo in mano ai consumatori sono sempre più e più efficaci, garantendo così la massima trasparenza e sicurezza.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close