Italia

Potenza Appalti truccati Tre arresti, anche un consigliere comunale

poliziaPer i tre tra le ipotesi  di reato ci sono corruzione e induzione indebita a dare o promettere utilità

Tre persone – tra le quali un consigliere comunale di Potenza di centrosinistra – sono finite ai domiciliari a Potenza e in comuni del circondario. I tre sono accusate di aver truccato appalti e gare pubbliche. Altre tre hanno ricevuto il divieto di dimora e una è sottoposta ad obbligo di firma: le sette ordinanze sono state eseguite dalla dalla squadra mobile della questura del capoluogo.

Le ipotesi di reato della Procura della Repubblica sono turbata libertà degli incanti e del procedimento di scelta del contraente in relazione a gare di appalto e affidamenti di lavori, corruzione e induzione indebita a dare o promettere utilità. Nell’inchiesta sono coinvolti imprenditori, amministratori e funzionari pubblici di Potenza, Pietragalla e Avigliano.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close