EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

“Un avvocato all’inferno”, legal thriller all’ italiana

avvocatissimo Eugenio Gargiulo ok!Ci sono ragionevoli dubbi che la sceneggiatura dell’avv. Eugenio Gargiulo, 43 enne legale foggiano, farà innervosire parecchia gente.

Appena scritta, « Un avvocato all’inferno », appunto, ha subito suscitato l’attenzione di alcune case cinematografiche, che si sono immediatamente mostrate disponibili a tradurre in un film o in una fiction televisiva l’opera  ultima  del giovane avvocato di Foggia.

Si vede che gli italiani preferiscono i «legal thriller», meglio ancora se hanno per protagonista un eroe un po’ impacciato, ironico e malinconico come l’ avvocato Gianni Garruto,  creato dalla fervida fantasia  dell’avv. Eugenio Gargiulo.

Incaricato di difendere un ex  fidanzata, coinvolta in un traffico di droga, l’avv. Garruto dovrà vedersela con vecchi rancori e nuove passioni, proprio mentre sta cercando di farsi una ragione dell’ abbandono di Laura, la figlia appena maggiorenne avuta anni prima da una relazione fugace.

Quando non sforna sceneggiature per il cinema o la tv, o sfoga le sue tensioni  giocando a tennis o calcetto, Eugenio Gargiulo (nella foto) fa l’avvocato civilista a Foggia, la città dov’ è nato nel 1970 e dove vive .

In merito alla sua passione per il legal thriller , l’avv. Eugenio Gargiulo confessa di essere stato da sempre uno sfegatato ammiratore di autori come Gianluca Arrighi e Gianrico Carofiglio. Questi due, Arrighi e Carofiglio, si contendono oggi lo scettro di “re” del legal thriller nostrano. Carofiglio (barese, classe 1961) vanta dalla sua parte l’aver iniziato a scrivere sin dal 2002 oltre all’esperienza maturata in 22 anni trascorsi in magistratura e all’essere stato sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia. Arrighi (romano, classe 1972), è invece un giovane e brillante avvocato penalista che dopo aver iniziato, nel 2009, a scrivere romanzi “crime” quasi per gioco, si ritrova oggi ad essere uno dei più apprezzati autori di genere.

Negli ultimi anni si è sviluppato un grande dibattito relativo al successo editoriale di numerosi scrittori noir in Italia. Si è anche molto discusso sulle stessa definizione di “romanzo noir” e sulla sua distinzione dal “romanzo giallo”Il noir rappresenta il lato oscuro della realtà, il riflesso di una società che inizia ad interrogarsi, a mettersi in discussione e ad osservare i suoi protagonisti, in genere al di sopra di ogni sospetto, sotto una nuova prospettiva: quella del Male. Il noir, tuttavia, è un territorio-limite, una zona di confine e di nebbie, per questo di difficile definizione.La trama, spesso, non è raffinata come nei gialli classici. In molti casi manca addirittura la sorpresa, nel senso che le carte sono scoperte fin dall’inizio e il lettore sa subito chi sono i “buoni” e chi i “cattivi”

Della trama di “Un avvocato all’inferno”, meglio non anticipare altro per non guastare a nessuno il piacere della visione del futuro film o sceneggiato televisivo che verrà probabilmente prodotto e realizzato da una piccola casa di produzione cinematografica  pugliese.

 


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com