EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cairo Montenotte Gigliola Guerinoni torna in libertà

foto Ansa

foto Ansa

Torna  libera, dopo 26 anni di carcere, Gigliola Guerinoni, la donna di 69 condannata a 26 anni per l’uccisione di un suo amante, il farmacista Cesare Brin. Il tribunale di sorveglianza di Roma ha dichiarato estinta la pena inflitta che sarebbe dovuta scadere nel 2017 , dato il comportamento della Guerinoni, dichiarato “sufficientemente partecipativo” durante l’affidamento in prova ai servizi sociali .

La “mantide” di Cairo Montenotte (Savona) da diverso tempo  aveva ottenuto la semilibertà e, durante il giorno, lavorava come stiratrice in albergo a due passi da piazza Navona.

Il delitto di Cesare Brin, farmacista, consigliere comunale e patron della locale squadra di calcio,  avvenne a Cairo Montenotte nella notte tra il 12 e il 13 agosto del 1987 . La donna ammazzò il farmacista di cui era l’amante ed il suo cadavere venne rinvenuto in un dirupo sulle alture di Cairo. Per l’omicidio, in concorso con lei, fu condannato a 15 anni di reclusione anche Ettore Geri,  convivente della Guerinoni.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com