Economia

Prezzi in dumping, Anlac: bene interrogazione Mazzoni a Commissione Ue

coniglio1Il continuo peggioramento delle quotazioni sul mercato cunicolo italiano stà mettendo in ginocchio i nostri allevamenti e richiede pertanto un intervento energico dei parlamentari italiani ed europei presso la Commissione europea al fine di accertare eventuali discriminazioni dei prezzi internazionali da parte della Francia, dovute a presunte eccedenze sul loro mercato. Lo ha dichiarato Saverio De Bonis, presidente Anlac, associazione nazionale liberi allevatori di conigli, che da anni denuncia comportamenti scorretti nel settore, a vari livelli.


Ringraziamo, pertanto, anche l’ On. Mazzoni, Presidente della Commissione per le Petizioni del PE, per aver presentato una interrogazione prioritaria sulla questione dumping delle carni cunicole alla Commissione europea, che, a questo punto – aggiunge – entro tre settimane dovrà dare una risposta.
L’ interrogazione evidenzia i recenti dati statistici secondo i quali l’ Italia importa dalla Francia il 55% di carni cunicole, il 26% dall’ Ungheria, il 16% dalla Spagna, segnalando che dalla Francia la tendenza ad esportare in Italia è aumentata del 22% rispetto al 2012, mentre in Italia i prezzi del coniglio “vivo” sono più bassi che nel resto dell’ Europa.

Nel documento si evidenzia che il surplus di conigli macellati francesi, viene immesso in commercio in Italia ad un prezzo inferiore al valore normale del prodotto praticato all’interno della stessa Francia e che tale fenomeno, che si ripete ciclicamente da aprile ad agosto di ogni anno, quest’anno è iniziato a febbraio, in concomitanza dei ribassi eccessivi sulla piazza di Verona.

Dato che l’ elevato livello di autoapprovvigionamento del mercato italiano non sembra giustificare l’ aumento delle importazioni, mentre i consumi in Italia sono rimasti pressocchè invariati o leggermente calati (-2% nel 2013).

L’ interrogazione dell’ On Mazzoni chiede alla Commissione europea se non ritenga che l’ immissione nel commercio in Italia di carni cunicole provenienti dalla Francia ad un prezzo inferiore al valore normale del prodotto praticato all’ interno della stessa Francia, non denoti comportamenti scorretti tesi ad alterare la concorrenza tra Stati europei, praticando un vero e proprio dumping.

L’ interrogazione – conclude la nota – invita inoltre la Commissione a verificare se la Francia non stia finanziando, attraverso aiuti di Stato, prezzi di dumping a favore delle imprese francesi.

PREZZI CONIGLI VIVI DA CARNE in Europa

Prix moyen abattoir
Cours Moyen
Italie (Vérone)
Cours Moyen
Espagne (Madrid)
04/2014
1.978
1.98
1.90
05/2014
1.978
1.90
1.90
06/2014
1.957
1.86
1.90
07/2014
1.957
1.63
1.90
08/2014
1.924
1,57
1.90
09/2014
1.913
1,57 1.90

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close