Economia

Sardaleasing, Nicola Sanna: si rischia di depauperare il territorio

 

0014mar2014 Nicola Sanna_pzza Nazario Sauro06Le preoccupazioni del candidato alle primarie del centro sinistra per la carica di sindaco di Sassari per la decisione di spostare la sede dell’istituto da Sassari a Milano .



SASSARI 22 marzo 2014 – «Sono molto sorpreso e preoccupato dalla decisione, ormai quasi irrevocabile, del management del Banco di Sardegna di spostare la direzione generale della Sardaleasing dalla sede di Sassari a quella di Milano». Così Nicola Sanna, candidato alle primarie del centro sinistra per la carica di sindaco di Sassari, commenta la notizia apparsa oggi sui due quotidiani isolani che riportano le dichiarazioni dei sindacati i quali temono un impoverimento del territorio.

 

«Ritengo – riprende Nicola Sanna – che i vertici della Fondazione Banco di Sardegna debbano ancora svolgere tutta la loro azione di indirizzo, tesa a evitare che il territorio di Sassari, in una delle eccellenze degli istituti di credito isolani, venga oltremodo depauperato di posti di lavoro altamente qualificati ».

 

Quindi Nicola Sanna una stoccata la lancia alla neo candidata alle primarie: «Sono curioso di conoscere quali sono state le azioni poste in essere dall’avvocato Angela Mameli, componente del consiglio di indirizzo della Fondazione, in questi mesi di trattativa con la Bper. E se non ritenga di dover lasciare tale delicato incarico dal momento che ha accettato di concorrere alla primarie del centro sinistra per la carica di sindaco di Sassari.

«Da sindaco – conclude – vorrei riuscire a riaffermare il ruolo guida di Sassari, quale città culla del credito isolano».

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close