Medit...errando

Sardegna: aprile con Rifiu-Thlon

Sardegna: aprile con Rifiu-ThlonSardegna, arriva un mese di aprile tutto speciale animato dal Rifiu-Thlon.

Il Rifiu-Thlon  la nuova frontiera della sinergia tra sport e salvaguardia dell’ambiente messa a punto dalla commissione ambiente dell’Aics, associazione italiana cultura e sport. Una vera e propria gara che coniuga la prestazione fisica con la pulizia della spiaggia.

Una gara speciale che vede insieme la prestazione fisica con la pulizia della spiaggia.

Il Rifiu-Thlon animerà alcune spiagge sarde.  Tour nei posti più belli della Sardegna.  il Rifiu-Thlon toccherà ad esempio le Spiagge di Coluccia, tra Palau e Santa Teresa di Gallura,  dal sabato 19 a lunedi’ 21 aprile. La prima edizione di Rifiu-Thlon si svolgera’ infatti in concomitanza con la manifestazione Surf Amo, che prevede negli stessi giorni e nella stessa localita’ 6 competizioni di windsurf (Slalom e Freestyle per professionisti ma anche tante prove open), 4 competizioni di Sup (la nuova tavola a remi che spopola sulle spiagge).

“Rifiu-Thlon e’ una vera innovazione -spiega Andrea Nesi, coordinatore nazionale della commissione ambiente di AICS- un cambio di marcia. Non più un evento sportivo associato ad un’attività in favore dell’ambiente come può essere la pulizia della spiaggia in occasione di una regata velica, ma una competizione che integra entrambi i fattori. I partecipanti al Rifiu-Thlon saranno dotati di un gps, un sacco per rifiuti, un paio di guanti e dovranno percorrere almeno 3 chilometri a piedi, anche correndo. Ma non basterà fare il miglior tempo: arrivare primi non garantirà la vittoria. Durante il percorso dei 3 chilometri, si dovranno raccogliere rifiuti utilizzando guanti e sacco in dotazione ed il ‘raccolto’ varrà un punteggio valido per comporre la classifica. C’è un regolamento vero e proprio che consente di designare i migliori della competizione Rifiu-Thlon, in base ad un cancolo che unisce quello della prestazione sportiva a tipologia, quantita’ e peso dei rifiuti tolti dalla spiaggia”, aggiunge Nesi

“Lo spot di Coluccia, uno dei più noti al Mondo per la pratica del windsurf, grazie alle straordinarie caratteristiche atmosferiche, diventera’ cosi’ sede anche di questa esperienza innovativa, che vorremmo presto portare anche in ‘tour’ in altre localita’ italiane. La commissione ambiente di AICS patrocina l’evento e premierà i migliori, anche di tutte le categorie e discipline incluse nel Surf Amo”, continua Nesi.

Surf Amo, questo è il nome della manifestazione, è un’iniziativa nell’ambito del progetto che vede attori l’Università di Sassari, la MEC 3 Sport di Giacomo Sanna e tutti gli operatori degli sport del mare in Sardegna, con l’obiettivo di stimolare l’interazione con i giovani studenti attraverso informazione, eventi, prove e test. L’evento sarà gestito da Stefano Pisciottu, fondatore dello sporting club Coluccia e organizzatore di competizioni di windsurf tra i più esperti del Vecchio Continente. Insomma nei weekend di Pasqua, Coluccia si appresta a diventare la sede non solo di competizioni d’eccellenza ma anche di una grande sensibilizzazione ambientale ‘fattiva’ e di un grande spettacolo godibile dagli accompagnatori di chi e’ impegnato nelle gare.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close