Italia

Sardegna: dati export micro per piccole imprese.

 La Sardegna non esporta: meno di 200milioni di affari nel 2013. Confartigianato Sardegna: “Cifre residuali ma imprese “boicottate” da tasse, trasporti e burocrazia”. Le cifre provinciali.

E’ piccolo, sempre troppo piccolo l’export delle micro e piccole imprese della Sardegna.

Nel 2013 il volume d’affari di queste non ha superato i 200milioni di euro (per la precisione 198,8milioni), incidendo solo per il 5% sul totale delle esportazioni generato dall’isola.

E’ l’analisi effettuata dall’Ufficio Studi Nazionale di Confartigianato Imprese, che ha rielaborato i dati dell’ISTAT sulle esportazioni di 8 settori delle piccolissime aziende manifatturiere, dei primi 9 mesi del 2013 confrontandoli con quelli dell’analogo periodo del 2012.

Questi i settori analizzati: alimentazione, abbigliamento, lavorazione pelli, legno e sughero, stampa e supporti registrati, fabbricazione prodotti in metallo, fabbricazione mobili, e microsettori vari.

Il totale dell’export sardo, sempre nei primi 9 mesi del 2013, ha superato i 4 miliardi di euro (4.004,4) con calo del 13,4% rispetto al 2012; il giro d’affari di quello delle micro-piccole imprese manifatturiere, come detto, è stato di 198,8 milioni, che ha inciso solo per il 5% sul volume totale, identica percentuale rilevata nel 2012.

Un export, quello delle piccolissime aziende, “boicottato” dal problema dei trasporti, dalla scarsa predisposizione a unirsi per affrontare i mercati esteri ma anche da fiscalità interna e burocrazia – commentano da Confartigianato Sardegnauna combinazione di fattori negativi che costringe il sistema imprenditoriale a pagare uno scotto che è sotto gli occhi di tutti”.

Le cifre delle nostre imprese sono “residuali”, insignificanti – riprendono dall’Associazione Artigiana se teniamo conto che queste vanno a incidere solo per lo 0,3% rispetto a tutto l’export delle piccole-micro italiane, che ha superato i 72miliardi, tra l’altro in crescita del 4% rispetto al 2012, ci rendiamo conto di quanto spazio ci sia da conquistare”.

Il settore che esporta maggiormente è quello degli alimentari con 105,05 milioni di euro, seguito dai prodotti in metallo con 62,4 e il legno e sughero con 18,4. Osservando la dinamica provinciale, la parte del leone spetta sempre a Cagliari (80,2 milioni) seguita da Sassari (59.8) e Nuoro (20.9) anche se, in percentuale, il risultato migliore è quello del Medio Campidano (+176% rispetto al 2012) anche se si tratta di cifre veramente piccole.

Aver mantenuto lo stesso volume d’affari dello scorso anno, non è un gran traguardo – sottolineano gli artigianiquesta è la dimostrazione di come non sia più sufficiente fermarsi al mercato interno o nazionale, o avere ottime produzioni, ma di come sia necessario cercare e trovare gli acquirenti attraverso nuove iniziative o tramite i canali informatici e telematici, come le vendite on line”.

Per il futuro le aziende dovranno proseguire il lavoro di formazione, di marketing e della ricerca di nuovi mercati, perché gli spazi, soprattutto in questo momento di crisi, ci sono.

 

TOT Export (mln euro)

Variaz. % 2013 su 2012

Export piccole miro imprese manifatturiere (mln euro)

Quota% su tot export

Variaz. % 2013 su 2012

Cagliari

3774,8

-13%

80,2

2,1%

+13,9

Carbonia-Iglesias

13

-21,8%

4,3

33,1%

-27,8

Medio Camp.

0,4

+15,2%

0,3

89,9%

+176,%

Oristano

21,7

+30,7%

12,6

10%

+31,2

Nuoro

52,1

-27,7%

20,9

40,1%

+40,9

Ogliastra

2,8

-90,6%

2,1

74,6%

-92,9

Sassari

113,4

-5,4%

59,8

13%

+23,1

Olbia-Tempio

26,4

-7,7%

18,7

6%

-7,3

SARDEGNA

4004,4

-13,4%

198,8

5,0%

0,0%

ITALIA

277 miliardi

-0,4%

72 miliardi

26,3%

4,1%

 

Export delle piccole e micro imprese in milioni di euro

Alimentari

Confezion. Abbigliamento

Articoli pelle

Legno e sughero

Stampa e supporti

Prodotti in metallo

Mobili

Altri settori vari

Cagliari

19,9

3,0

5,8

0,1

0

50,4

0,6

0,4

Carbonia-Iglesias

0,6

0,0

0,0

0,0

0,0

3,7

0,0

0,0

Medio Campidano

0,1

0,2

0,0

0,0

0,0

0,0

0,0

0,0

Oristano

12,0

0,0

0,0

0,0

0,0

0,5

0,0

0,0

Nuoro

20,4

0,0

0,1

0,0

0,0

0,4

0,0

0,0

Ogliastra

0,0

0,0

0,0

0,0

0,0

2,1

0,0

0,0

Sassari

50,9

0,7

0,1

3,4

0,0

4,6

0,0

0,1

Olbia-Tempio

2,0

0,2

0,2

14,9

0,0

0,7

0,1

0,6

SARDEGNA

105,05

4,1

6,2

18,4

0,0

62,4

0,7

1,1

WWW.CONFARTIGIANATOSARDEGNA.IT

Responsabile Ufficio Stampa Confartigianato Imprese Sardegna

Federico Marini 07044891 3384868726

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close