Italia

Bologna: aggredito Marcello Zuinisi, legale rappresentante Associazione Nazione Rom

bandiere della Nazione RomIeri pomeriggio, davanti alla Stazione di Bologna, Marcello Zuinisi legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom ha subito una

brutale aggressione.

All’interno del Bar Tabaccheria AB, proprio davanti alla Stazione di Bologna, angolo piazza XX settembre, una giovane ragazza di origine
nigeriana chiedeva ai responsabili dell’esercizio commerciale di ricevere il giusto premio di un biglietto del “gratta e vinci”.

La giovane, di nome Feaith, risultava vincitrice di un premio di mille euro. I responsabili del Bar, approfittando della scarsa dimestichezza
al gioco e di un italiano stentato (Feaith è in Italia da soli 18 mesi) avevavo pagato soltanto 100 euro. La giovane cittadina nigeriana
informata da amici che la sua vincita era di proporzione ben maggiore era tornata nel locale reclamando un giusto diritto.

I gestori del locale hanno fornito a Feaith notizie evasive e non veritiere cercando di allontanarla. Nel locale, casualmente era
presente Marcello Zuinisi legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom presente in città perché impegnato c/o il Tribunale dei
Minori ed i Servizi Sociali del Comune nella difesa e tutela dei minori di etnia Rom, delle famiglie, dei diritti umani ancora violati
e non garantiti.

Feaith ha chiesto aiuto: “dimmi come si chiamano i carabinieri” a Marcello Zuinisi. Gli esercenti e responsabili del locale sono
diventati sempre più aggressivi e la coppia è stata costretta ad uscire. Da fuori sono continuate le telefonate ai numeri di pubblica
utilità 112 e 113. Contattata anche la Guardia di Finanza.


Durante le telefonate alle forze dell’ordine le minacce subite da Feaith e da Marcello Zuinisi diventavano sempre più gravi: “vai via di
qua, ti mando all’ospedale per 15 giorni” le frasi del più aggressivo e violento degli addetti del locale.

Finalmente intorno alle 19 arrivava sul posto una volante della Polizia di Stato. Il titolare del locale giunto sul posto,
particolarmente agitato ed aggressivo accusava la coppia di essere pazzi: “stanno disturbando” ripeteva agli agenti.

Mentre la Polizia di Stato saliva negli uffici del Bar Tabacchi AB insieme al titolare del locale ed alla giovane ragazza nigeriana
Marcello Zuinisi, rimasto all’esterno del locale, veniva violentemente aggredito con un colpo alla testa da parte di uno degli addetti dello
stesso locale.

Feaith aveva realmente vinto 1000 euro ed il locale è stato costretto a pagarle correttamente la vincita. Il responsabile dell’aggressione e
delle violenze contro il legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom, nel frattempo fuggito, è stato rintracciato ed
identificato.

Marcello Zuinisi è stato trasportato in Autombulanza all’Ospedale Maggiore dove ha trascorso tutta la notte. Il referto parla di 10
giorni di prognosi per “trauma distorsivo del rachide cervicale e contusioni nella zona temporale mandibolare”.



Stamani il Commissariato di Pubblica Sicurezza Due Torri San Francesco della Questura di Bologna ha raccolto la denuncia.
Gli occhiali da vista di Marcello Zuinisi sono stati frantumati. Il legale rappresentante Rom costretto all’uso di collare cervicale
lamenta forti dolori per il trauma cranico riportato. La causa è stata affidata allo Studio Legale degli Avvocati Gianni Mannucci e Gherardo
Pecchioni da tempo impegnati nella difesa legale della Nazione Rom.

Contro la violenza ed il razzismo gli esseri umani devono unirsi ed aiutarsi l’uno con l’altro. Solo così potremo costruire un nuovo mondo
basato sul rispetto, l’educazione e l’affermazione dell’umanità.

uffio stampa e comunicazione
ASSOCIAZIONE NAZIONE ROM

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close