Rubriche

Milano, Roma: come si muove il mercato immobiliare diretto

Milano, Roma: come si muove il mercato immobiliare direttoDall’incrocio tra domanda e offerta del portale CasaNoi.it un confronto tra prezzi, budget e zone  dove i privati cercano o offrono casa in affitto e in vendita.

Roma, aprile 2014 — Il mercato immobiliare diretto –  che nel nostro paese rappresenta il 48% delle transazioni globali nelle compravendite – nelle grandi città è concentrato nelle zone semicentrali e periferiche; la distanza tra budget a disposizione e prezzi è superiore a Roma rispetto a Milano.


E’ quanto rileva l’analisi di CasaNoi.it, il facilitatore di incontro tra domanda e offerta di case, senza intermediari, on line da un anno. Con una comunità di 3.500 utenti e 45.000 contatti mensili, la piattaforma presenta un primo report sull’andamento del mercato diretto.

Con riferimento al suo target, CasaNoi evidenzia che a Roma la domanda maggiore è nell’area Monteverde – Trastevere, subito seguita da Marconi – Gianicolense, mentre l’offerta riguarda le zone semicentrali all’interno del Grande Raccordo Anulare.
A Milano gli utenti cercano casa prevalentemente a Porta Romana, Navigli, Lambrate e Bocconi. Variegata l’offerta, che a partire dalle zone dell’hinterland arriva a toccare Bicocca, centro, Città Studi e Navigli.

Rispetto alla tipologia di contratto, a Milano c’è una scarsa offerta di abitazioni in locazione (17% del totale); a Roma la situazione si inverte e l’offerta di immobili in locazione (35% del totale)  supera la domanda.
Con uno scarto inferiore rispetto a Roma tra prezzo della casa e budget a disposizione dell’acquirente, gli inserzionisti di Milano denotano una più ampia conoscenza del mercato immobiliare, con una maggiore vicinanza delle aspettative tra chi compra e chi vende.

Questa lettura è possibile perchè CasaNoi.it, rispetto agli altri player, ha il vantaggio di incrociare domanda e offerta geolocalizzate. La completezza delle informazioni permette di sovrapporre i dati su mappa e misurare anche la distanza di prezzo dell’offerta di case rispetto al budget  degli acquirenti/affittuari.

 “Il mercato immobiliare diretto nelle due principali città italiane si concentra nelle zone semicentrali e periferiche” sottolinea Giuseppe Palombelli, CEO di CasNoi.it. ”La tendenza indica chiaramente come la locazione stia prendendo sempre più piede. Al contrario di Roma, la domanda di case a Milano è più flessibile: molti annunci non indicano come requisito specifico una data zona, ma la necessità di una qualsiasi stazione metropolitana nelle immediate vicinanze.”

Domanda e offerta di abitazioni mercato immobiliare diretto Milano e Roma (*)

Ripartizione volumi e scarto tra prezzi e budget dichiarati

MILANO

vendita

MILANO affitto

ROMA

vendita

ROMA

affitto

offerta abitazioni

(% sul totale)

83%

17%

65%

35%

ricerca abitazioni

(% sul totale)

75%

25%

70%

30%

differenza % tra offerta e domanda di abitazioni (volumi)

+8%

– 8%

– 5%

+ 5%

differenza % tra prezzo richiesto e budget dichiarato per abitazioni

18%

24 %

Geolocalizzazione

Milano

offerta abitazioni

Zone hinterland; a seguire Bicocca, centro, Città Studi, Navigli

Milano

domanda abitazioni

Porta Romana; seguono Navigli, Lambrate, Bocconi

Roma

offerta abitazioni

Zone semicentrali all’interno del GRA. Quartieri prevalenti: Aurelio-Boccea-Colli Portuensi; Trieste Salario-Nomentano; Marconi; Eur-Laurentina; Appio-Tuscolano; Monteverde

Roma

domanda abitazioni

Monteverde-Trastevere e Marconi-Gianicolense, seguite da Trieste-Salario-Nomentano, Appio-Tuscolano; San Lorenzo-Esquilino-San Giovanni

(*) Area rilevata: Milano e Roma – raggio di 30 km centro città.
Campione 3.500 utenti Casanoi.it
Fonte CasaNoi.it – tutti i diritti riservati

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close